Commenta

Spara accidentalmente al fratello durante la caccia. La vittima è Luigi Agosti

AGGIORNAMENTO – Drammatico incidente nella mattina di domenica, giorno di apertura della stagione di caccia: un uomo, residente ad Agnadello, ha sparato involontariamente al fratello, Luigi Agosti, un 74enne di Crema, uccidendolo. I due uomini si erano trovati nella prima mattina, entusiasti per l’avvio della stagione di caccia. Con loro il figlio della vittima e un altro amico. I quattro stavano procedendo lungo la strada campestre tra la cascina Bissona di Agnadello e la cascina Moroncello, a Rivolta d’Adda, in una zona di libera caccia. Agosti era da un lato della roggia, insieme al figlio, mentre gli altri due procedevano sull’altro lato della roggia. La vegetazione, fittissima, impediva una visuale chiara dei dintorni.

Probabilmente la tensione del primo giorno di caccia era forte e non appena si è avvertito un movimento tra le foglie, da cui poi si è alzato un fagiano, l’uomo ha premuto il grilletto. Ma la traiettoria era probabilmente troppo bassa, e l’uomo ha colpito in pieno volto il fratello, che era celato tra il fogliame ma a distanza ravvicinata. Un colpo devastante e fatale. Sembra che anche il figlio sia rimasto lievemente ferito. “Conoscevo bene la vittima e parlavamo proprio ieri della stagione di caccia” racconta un altro cacciatore che si trovava in zona, Paolo Zoffetti. “Eravamo entusiasti di ricominciare”.

Sul posto immediato l’intervento dei soccorritori del 118, oltre ai Carabinieri di Crema e alla Polizia Provinciale. Le indagini sono in corso, anche se la dinamica suggerisce chiaramente la pista dell’incidente.

Laura Bosio
Sabrina Grilli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti