Ultim'ora
Commenta

'Fasulin de l’òc cun le
Cudeghe': 23esima edizione

E’ stata presentata giovedì 8 ottobre alla presenza di mass media – carta stampata e tv -, stampa specializzata , blogger ed esperti del settore nella location d’eccezione dei Navigli di Milano – Itinerario della Darsena – la 23^ Fasulin de l’òc cun le cudeghe, maratona gastronomica proposta dal Gruppo Volontari Mura con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare un piatto tipico locale reinvestendo totalmente i proventi di ogni edizione in progetti di recupero della cortina muraria, che i prossimi 31 ottobre e 1 novembre e di nuovo il 7 e 8 novembre torna nuovamente a portare in tavola l’antico piatto tradizionale delle solennità dei Defunti ma anche le eccellenze della produzione tipica locale. Le stesse degustate questa mattina durante la  navigazione, illustrate dal presidente del Gruppo Volontari Mura, Marco Belviolandi, e dal vice presidente e assessore al turismo e patrimonio murario, Sergio Barili. Un evento organizzato non a caso nel cuore di Milano. Trait-d’union tra  Pizzighettone e i Navigli, il Consorzio Navigare l’Adda, nato a Pizzighettone dove ha sede e gestore sia della navigazione sull’Adda sia di quella sui Navigli lombardi. ‘Una manifestazione che parte da lontano, che ogni anno aumenta sempre più il  suo potenziale grazie al lavoro di oltre 250 volontari pizzighettonesi di tutte le età, che per noi rappresenta anche un importante introiti per proseguire i lavori di recupero e valorizzazione delle nostre mura’, ha sottolineato Belviolandi.
‘Un evento di grande rilevanza che coinvolge un’intera comunità e che porta visibilità e ricadute benefiche sia sul settore turistico ma anche sul commercio locale. Benvengano eventi come questi a Pizzighettone dove c’è comunque grande fermento anche durante il corso dell’anno grazie all’opera di associazioni, gruppi ed enti’, ha aggiunto Barili. Se spunto per l’organizzazione dell’evento è stata la promozione della 23^ Fasulin de l’òc cun le cudeghe, la presentazione alla stampa si è trasformata anche in un importante momento per la valorizzazione della città murata e delle varie attività ed iniziative proposte durante tutto l’anno, molte delle quali a cura della municipalizzata Pizzighettone Fiere dell’Adda’.
La mattinata è entrata nel vivo con la degustazione degli ormai famosi Fasulin de l’òc cun le cudeghe a metro zero e con materie prime di esclusiva provenienza dal territorio (compresi i Fagiolini dall’Occhio di Pizzighettone da agricoltura locale), apprezzatissimi da tutti, così come il Provolone Pizzighettone Riserva stagionato 20 mesi e la Raspadùra di Grana Padano stagionato 10 mesi di Latteria Pizzighettone e i vini bio della cantina piacentina Luretta (Principessa e Pantera), eccellenze che assieme a piccoli finger food hanno accompagnato la degustazione allestita da Marco Colombo di Straripa Bar.
Oltre a mass media, stampa specializzata e addetti di settore sono intervenuti Francesco Parmigiani in rappresentanza di Latteria Pizzighettone e Dario Bassi in rappresentanza del Consorzio Navigare l’Adda.
La 23^ Fasulin de l’òc cun le cudeghe è ai blocchi di partenza e Pizzighettone Città Murata di Lombardia torna a confermarsi Capitale dei Fagiolini dall’occhio con le cotenne.
Gli organizzatori pensano anche quest’anno di bissare e ulteriormente incrementare il successo dello scorso anno, con un pubblico di visitatori e buongustai di più di 25 mila presenze e oltre 400 camper da tutta Italia. In tavola, oltre alle tipicità della produzione locale (salame e lardo nostrani, gorgonzola, raspadùra, provolone Pizzighettone con Mostarda Cremona, polenta abbrustolita e fresca e la torta rustica dei morti, dolce tipico della festa), oltre 16 mila porzioni di Fasulin serviti in fumanti scodelle (pari a circa 50 quintali). A disposizione nelle mura (riscaldate dai grandi camini d’epoca), oltre 1.000 posti a sedere.
Moltissime le iniziative collaterali, tra mostre mercato enogastronomiche, visite guidate alla scoperta delle mura e dei tesori di Pizzighettone (Museo civico e chiesa parrocchiale), musei delle mura, crociere sull’Adda a bordo della motonave Mattei e possibilità di addentrarsi lungo i circuiti ciclabili della fitta rete tra lodigiano e cremonese, approfittando di una delle biciclette del servizio di bike sharing. Inoltre Aree Camper e per i Bikers parcheggi riservati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti