Ultim'ora
Commenta

Aggredito e malmenato perché scambiato per un'altra persona

Aggredito davanti a un bar perché scambiato per un’altra persona. E’ successo nella notte del 3 ottobre a un 41enne, che si trovava in compagnia di alcuni amici nei pressi del bar Hacienda, in piazza della Pace. Gli aggressori, C.F. di anni 43 e B.A. di anni 36, entrambi residenti a Cremona, sono quindi stati denunciati a piede libero dai Carabinieri di Cremona per lesioni personali gravi. Quella notte C.F. ha aggredito la vittima all’improvviso, con una violenta testa al volto che gli ha procurato la frattura del setto nasale. L’uomo si è accasciato al suolo. Tuttavia prima di darsi alla fuga B.A. con in mano un coccio di vetro di un bicchiere, gli si è avventato contro con calci e pugni procurandogli anche un vistoso taglio al volto.

Gli amici, atterriti dalla scena violenta, hanno immediatamente allertato il 118, che ha trasportato il malcapitato al Pronto Soccorso di Cremona, dove gli sono stati diagnosticati 25 giorni di prognosi a causa di fratture scomposte al setto nasale e taglio al volto da corpo contundente. Il contestuale arrivo dei militari dell’Arma ha consentito di raccogliere sul posto le prime testimonianze, accertare quanto avvenuto e procedere alle successive indagini che, grazie anche ad alcune videoriprese, hanno permesso di individuare senza alcun dubbio i due aggressori.

Alla base dell’aggressione, come hanno accertato gli uomini dell’Arma, c’era nientemeno che uno scambio di persona in quanto l’azione punitiva doveva essere rivolta all’attuale compagno della ex fidanzata di C.F. che però non era la vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti