Commenta

Carabinieri, il generale Coppola
in visita a Cremona: 'Addestramento
e controlli per garantire sicurezza'

Il generale di corpo d’armata Vincenzo Coppola, alla guida del Comando interregionale dei carabinieri “Pastrengo”, in visita a Cremona.
La visita del generale Coppola al comando provinciale

Il generale di corpo d’armata Vincenzo Coppola, alla guida del Comando interregionale dei carabinieri “Pastrengo”, ha visitato nella giornata di venerdì il Comando provinciale dell’Arma di Cremona. Una visita organizzata per fare il punto dei risultati operativi conseguiti e per analizzare lo stato dell’ordine e della sicurezza pubblica in provincia.

Ricevuto dal comandante provinciale, il tenente colonnello Cesare Mario Lenti, il generale Coppola ha incontrato il personale in servizio e i rappresentati dell’Arma in congedo, verso i quali ha mostrato vicinanza e gratitudine per l’incessante attività di servizio svolta al fine di contribuire alla sicurezza dei cittadini e per i risultati raggiunti.

Il generale Coppola ha inoltre incentrato l’attenzione sull’intensificazione dei servizi preventivi e di controllo del territorio soprattutto nelle fasce orarie più sensibili e nelle aree a maggior rischio, per garantire ai cittadini la migliore cornice di sicurezza possibile. E’ andato avanti ricordando l’importanza strategica della presenza capillare dell’Arma sul territorio e ha sottolineato l’importanza, in materia di efficienza dei servizi, della qualità dell’addestramento e della preparazione professionale. Infine ha esortato tutti i militari a nutrire costantemente sentimenti di affetto e riconoscenza nei confronti dell’istituzione a cui appartengono, tenendo fede al giuramento prestato, a custodia dei più elevati valori e delle nobili tradizioni dell’Arma.

Il generale Coppola ha incontrato anche le autorità istituzionali della città, tra cui il prefetto Paola Picciafuochi, il presidente della Provincia Carlo Vezzini, il presidente del Tribunale Ines Marini, il questore e i vertici provinciali delle forze di polizia, oltre a varie autorità provinciali.

© Riproduzione riservata
Commenti