Commenta

'Via Soldi chiusa, no cartelli:
i camion vanno in retromarcia
Pericolo a sottopasso via Persico'

di Michele Ferro

“Situazione pericolosa per il traffico in via Persico, nei pressi del nuovo sottopasso, a causa dei lavori in corso in via Esilde Soldi e della mancanza di una segnaletica adeguata”: cittadini dell’area segnalano che “quasi ogni giorno” camion sono costretti a uscire in retromarcia dalla stretta via Esilde Soldi dopo essere entrati credendo di poter arrivare sino a via Brescia, ignari del cantiere per il rifacimento dei sottoservizi che ha bloccato la strada a metà del percorso.

Via Minuti

Via Minuti

“I mezzi pesanti che entrano in via Esilde Soldi da via Persico non riescono a uscire senza creare disagi. Infatti l’unico modo è poi quello di procedere in retromarcia, violando il senso unico, per tornare in via Persico”, spiega un 40enne abitante della zona. Troppo angusta, infatti, via Carlo Minuti per poter imboccarla, arrivare nella parallela in via Francesco Soldi ed evitare l’intoppo.

“Per via dei lavori via Francesco Soldi sarebbe la strada migliore per arrivare in via Brescia da via Persico, e sarebbe ancora meglio fare il giro della tangenziale. Ma c’è purtroppo chi si infila in via Esilde Soldi, inconsapevole della presenza del cantiere, e rimane bloccato. Succede praticamente ogni giorno ed è molto pericoloso quando scatta la retromarcia per il ritorno in via Persico”, spiega un altro cittadino di trent’anni. Il problema è la cartellonistica inadeguata. Nessun cartello, infatti, segnala in via Persico la chiusura di via Esilde Soldi. E i disagi sono quotidiani. Il traffico deve ancora prendere le misure alle novità introdotte con i sottopassi di via Perisco e via Brescia. Tra andature incerte e frenate improvvise, un mezzo pesante in retromarcia proprio all’imbocco del sottopasso di via Persico non è l’ideale.

© Riproduzione riservata
Commenti