Commenta

Lgh, entro il 12 gennaio l'ok
definitivo all'offerta di A2A

Ed entro il 31 gennaio dovrà esserci la sottoscrizione dei contratti che regoleranno l'operazione di partnership industriale.
A destra il presidente di A2A Valotti durante una delle commissioni comunali dedicate all'argomento

Manca solo l’assemblea di Cogeme Rovato per il definitivo via libera all’accettazione da parte dei soci Lgh dell’offerta vincolante presentata da A2a per la partnership industriale che prevede l’ingresso nel capitale sociale di Lgh con una quota del 51%. L’assemblea si terrà lunedi 11 gennaio; il giorno successivo, 12 gennaio è fissato come deadline per dare una risposta ad A2a.

Risposta che sarà sicuramente positiva nonostante le forze del centrodestra di tutte le amministrazioni locali coinvolte abbiano frenato o bocciato l’operazione. Le  altre date della tempistica prevedono al 31 gennaio, salvo eventuale proroga da concordare con A2A,  la sottoscrizione dei contratti che regoleranno l’operazione e in cui – si legge nella delibera di approvazione del Consiglio comunale di Cremona – “saranno declinati i principi contenuti nella medesima, previa comunicazione ad A2A da parte dei soci di Lgh di approvazione dell’offerta vincolante”.

Tra i punti salienti del piano industriale, sul fronte rifiuti c’è l’assicurazione che per gli impianti di recupero energetico (leggi termovalorizzatore di Cremona) ci sarà “coerenza con le previsioni di piano ‘stand alone’ di Lgh, senza incremento della capacità complessiva teorica di termovalorizzazione”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti