Commenta

Ha chiuso lo storico
ristorante 'La Pioppa'
di Stagno Lombardo

Chiude lo storico ristorante la Pioppa di Stagno Lombardo. Punto di riferimento per tante generaizoni di cremonesi, il ristorante, nel corso degli anni si è distinto per la sua cucina tipica cremonese. Genuina e semplice. Il locale, incastonato tra i pioppeti e gli argini della golena di Stagno, è stato acquistato da Giacomo ed Elvira, nonni degli attuali proprietari, alla fine degli anni 30.

Il complesso era formato da un’osteria, da una bottega di alimentari e da un’abitazione. Così inizia l’avventura della famiglia Cottarelli. La svolta avviene però con la signora Maria, la mamma di Giacomo e Vittorino. È lei il punto di forza, è lei che cucina, è lei che gestice il locale. È lei quella lungimirante sulle scelte da fare nell’arco degli anni ed è grazie a lei che i locali vengono trasformati e quella che era un piccola osteria si disntinuge nel panorama di ristoranti e diventa sempre piu un punto di riferimento per le famiglie, i matrimoni, le cerimonie.

Si tratta di un ristorante di famiglia, tanto che Giacomo e Vittorino da subito vengono inseriti come forza lavoro nel ristorante, così come anche le mogli Gabriella e Luisa. Loro imparano le ripiche ricette cremonesi dalla signora Maria. “Era un bersgaliere”: così la ricordano con tanto affetto. Si crea così un ambiente confortevole, luogo dove andare per gustare i sapori di una volta.

Tra i protagonisti i marubini bolliti, gli arrosti e la selvaggina. Il ritosrante si trova in una riserva di caccia, a pochi passi dal Po, per questo tra gli avventori ci sono anche cacciatori e pescatori. Nonostante il ristorante sia molto frequentato, la famiglia a dicembre decide di chiuderlo. Con grande rammarico, Giacomo spiega che non c’è più continuità: i figli hanno scelto strade diverse e loro ormai sono in età piu che pensionabile. Il dispiacere è tanto ma ormai la decisione è presa. Così dal 25 dicembre il ristorante, quello conosciuto come il ristorante della Maria della Pioppa ha chiuso i battenti ed è in vendita. Ad oggi però non ci sono ancora state richieste di acquisto.

Sgal

© Riproduzione riservata
Commenti