3 Commenti

Piazza Lodi blindata per
il presidio contro degrado
e criminalità

AGGIORNAMENTO - E' terminato senza scontri alle 18 il presidio di 'Cremona identitaria' in piazza Lodi per manifestare contro degrado e criminalità collegati alle presenza di stranieri.
foto Sessa

AGGIORNAMENTO – E’ terminato alle 18 il presidio di ‘Cremona identitaria’ in piazza Lodi per manifestare contro degrado e criminalità collegati alla presenza di stranieri. Dalle 16, una quarantina di persone, provenienti anche da fuori città, avevano allestito un gazebo e distribuito volantini per protestare contro l’escalation di criminalità e degrado collegata a loro dire alla presenza di troppi stranieri in zona. L’associazione rifiuta ogni connotazione politica (nessun simbolo né di partito né di movimento, soltanto due bandiere tricolori ai lati del gazebo) ma al presidio c’erano volti noti della destra cremonese.

La Polizia ha presidiato la zona per arginare l’avvicinamento di un gruppo di esponenti dei centri sociali. A circa un’ora dall’inizio del presidio, infatti, verso le 17, un gruppo di attivisti del Kavarna ha cercato di avvicinarsi alla parte centrale di piazza Lodi, entrando da via S.Barbara. Trovando la strada ostruita dai poliziotti, ha cercato l’ingresso da via s.Tomaso, pure bloccato. “Il degrado è il fascio e la merce 24h su 24” lo slogan che si leggeva sullo striscione portato dai centri sociali, in riferimento all’apertura non stop in vigore da settembre del supermercato Carrefour. Una delle cause – come hanno spiegato i partecipanti al tavolo sicurezza della Prefettura – della concentrazione di stranieri nelle ore notturne in questa zona del centro storico e dei conseguenti episodi di degrado e microcriminalità, insieme alla presenza dell’hotspot gratuito per il wi-fi di Lineacom. Da lunedì scorso questo è stato disattivato su disposizione del sindaco, che ha pure vietato la vendita di alcolici al Carrefour tra le 20 e le 6 del mattino.

piazza-lodi-dentro4 piazza-lodi-dentro5 piazza-lodi-dentro1 piazza-lodi-dentro2 piazza-lodi-dentro3

“Siamo stanchi del vostro gioco – Riprendiamoci Cremona” è invece lo slogan di Cremona identitaria”, che ha scelto lo stemma di Cremona per il volantino distribuito ai passanti. “Presidio contro degrado e ‘nuova’ criminalità”, si legge anche, oltre all’elenco di numerosi titoli di giornali riferiti ai fatti di cronaca nera con protagonisti stranieri, avvenuti nelle scorse settimane.

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • U6o

    Vedo che i soliti imbrattatori di muri si fanno sempre vedere…

  • Sorcio Verde

    Ma il sior sindaco non doveva chiuderli sti centri sociali? Fuffa?

  • ilMutanda

    Non può!!