Ultim'ora
Commenta

Pasquali batte sul tempo
Ventura: l'11 marzo ufficio
presidenza su Lgh-A2A

Il consigliere comunale d'opposizione Marcello Ventura aveva preannunciato una commissione Vigilanza (di cui è presidente) per sviscerare il 'caso' Lgh-A2A. Ma stamattina, su questo stesso tema, è arrivata la convocazione di un Ufficio di presidenza aperto da parte della presidente Simona Pasquali.

La presidenza del Consiglio batte sul tempo le minoranze consigliari e convoca per la fine di questa settimana una seduta dedicata alla joint venture Lgh – A2A, siglata  sabato scorso. L’ufficio di presidenza, che di solito vede riuniti a porte chiuse i capogruppo consigliari per definire l’ordine del giorno del successivo Consiglio, stavolta avrà funzioni di commissione, quindi sarà aperto al pubblico. Una modalità già scelta in diverse altre occasioni delicate da parte della presidente Simona Pasquali. La convocazione è per venerdì 11 marzo alle 17,30 e anticipa l’annunciata richiesta di riunire la commissione Vigilanza da parte di Marcello Ventura, esponente della minoranza di Fratelli d’Italia – An. Ventura l’aveva preannunciata nei giorni scorsi, nell’imminenza della firma, giunta nella notte tra venerdì 4 e sabato 5 marzo, tra i presidenti delle municipalizzate di Lgh e la presidenza A2A. Non si tratta ancora della chiusura degli accordi, anzi, il ‘meglio’ deve ancora arrivare, con la definizione del piano industriale (Cremona si batterà per la chiusura dell’inceneritore entro il 2024, ma non è detto che riesca a spuntarla).

Secondo Ventura, la posizione debitoria di Aem verso Lgh comporterà una diminuzione della cifra pattuita nell’offerta vincolante di A2A per il 51% di Lgh. 90-100 milioni anzichè 125 (leggi qui). In pratica, secondo Ventura, sarebbero cambiati i termini degli accordi votati a dicembre dal consiglio comunale e questo renderebbe necessaria una nuova deliberazione del consiglio.

g.b.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti