Ultim'ora
Commenta

Vanoli coglie il successo
contro Pesaro
sul finale, per 77-72

Fotoservizio Francesco Sessa

Una Vanoli Cremona non brillante come al suo solito, coglie il successo nel finale di match per 77-72 sulla Consultinvest Pesaro. La compagine del presidente Aldo Vanoli al tempo stesso scrive una pagina memorabile della sua storia guadagnando la qualificazione ai play-off scudetto con sei gare d’anticipo sul termine della stagione regolare. Inizio di match contraddistinto da errori al tiro e falli con le due contendenti che faticano prima di entrare nel rimo.

Pesaro dopo il 4-1 si avvantaggia 12-8 al 5’ per allungare 10-18 al 7’. Al 10’ 12-20 con Cremona che non trova il suo standard di gioco. La difesa di Pesaro  è “grezza” ma positiva e blocca bene i tiratori bianco blu. Christon tiene al comando i suoi a più 9 all’ 11’ con Cremona che non trovando i canestri dalla distanza fatica a recuperare 21-31 al 15’. Lacey centra il bersaglio dalla distanza ed in contropiede 26-36 al 17’ mentre la Vanoli Cremona  che risente dell’assenza di Vitali a dettare i ritmi, ha evidenti problemi offensivi. Il temibile Daye (uno dei migliori della serie A) incorre  nel terzo fallo e va in panchina. McGee  e Gaspardo sono gli autori dei canestri che all’intervallo tengono in corsa i cremonesi sul 33-39.

Non migliora la situazione in casa Vanoli con il pubblico del PalaRadi che incoraggia il sodalizio di coach pancotto 39-49 al 23’. Tripla di Starks  per il 50-56 al 27’. Dragovic e Turner segnano i canestri  riportano la Vanoli a meno due al 28’ ma la rimonta si ferma qui perché  gli ospiti trascinati da Daye  riprendono margine 56-63 con Turner che al 30’ centra la “Bomba” del 59-63 al 30’. Al 32’ un azione da tre punti di McGee produce il pareggio 66-66. Straks  da velocità all’attacco e la Vanoli in difesa è più solida e cattura i rimbalzi. Gaspardo è l’autore del sorpasso 70-68 al 35’. Daye commette il quinto fallo a 2’ dalla fine. Due tiri liberi di Washington portano Cremona sul 73-72 all’ultimo minuto. Lo stesso giocatore su errore di Gaspardo altiro recupera il pallone e schiaccia 75-72 a 30 secondi dalla sirena Pesaro è stanca sbaglia tre tiri dalla lunga distanza per il pareggio e da la vittoria ai padoni di casa. Sabato sera trasferta a Bologna.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti