Commenta

Malore in volo, cremonese
precipita col deltaplano
e muore a 55 anni

Era originario di Cremona, Carlo Caldon, il 55enne di Ponzano, in provincia di Treviso, morto sabato pomeriggio dopo essere precipitato con il deltaplano in comune di Calvene, in provincia di Vicenza, in una boscaglia a circa 700 metri di altezza.

Era originario di Cremona, Carlo Caldon, il 55enne di Ponzano, in provincia di Treviso, morto sabato pomeriggio sotto gli occhi della moglie dopo essere precipitato con il deltaplano in comune di Calvene, in provincia di Vicenza, in una boscaglia a circa 700 metri di altezza. Molto probabilmente a causa di un malore in volo, il 55enne, che era un veterano delle discipline legate al volo, ha improvvisamente perso il controllo del deltaplano, che ha iniziato ad avvitarsi già in alta quota fino all’impatto con il terreno. Sul posto il soccorso alpino e speleologico veneto, e anche alcune persone presenti al momento dell’impatto che hanno cercato di rianimare l’uomo. Il Suem 118 aveva fatto alzare in volo l’elisoccorso da Treviso, che è stato poi fatto rientrare visto che nel frattempo l’ambulanza medicalizzata era riuscita a raggiungere il posto. Purtroppo i paramedici non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Thiene per l’identificazione del cadavere e le indagini del caso. Carlo Caldon si era diplomato ragioniere all’Istituto vescovile Barbarigo di Padova. Era venditore di prodotti sportivi.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti