Un commento

Rotatoria Maris, il progetto
esiste o no? Ancora scontro
Fasani-Manfredini

La rotonda lungo via Persico, nel quartiere Maristella, è sparita dal piano delle opere pubbliche per quest’anno, o meglio esiste allo stato di studio di fattibilità con uno stanziamento di 100mila euro.  Eppure doveva essere messa in cantiere proprio nel 2016, come da promessa elettorale del sindaco Galimberti. Lo fa notare il consigliere Federico Fasani, in una mozione con cui chiede a sindaco e assessore Alessia Manfredini “di rispettare gli impegni assunti”. L’infrastruttura era stata promessa da Galimberti in campagna elettorale. “Alla mia interrogazione dell’ottobre del 2014 – afferma Fasani – l’assessore rispondeva che nel 2016 sarebbe stata realizzata la rotatoria promessa in campagna elettorale. Invece mi risulta che il Comune stia predisponendo un progetto per mettere semafori invece della rotatoria. I cittadini, ma anche i progettisti del traffico che operano negli enti preposti, hanno sempre reputato che fosse necessaria invece la rotatoria. Ritengo che sia molto grave avere promesso un’opera legata alla sicurezza dei cittadini solo per vincere le elezioni e poi averla dimenticata”.

maristella 2 dentro Il progetto preliminare per la realizzazione della rotonda ‘allungata’, in corrispondenza dello slargo che dà accesso al quartiere, era stato realizzato dagli uffici comunali durante il mandato Perri, quando Fasani era assessore all’Urbanistica. “Un progetto che era stato fotocopiato dalla coalizione di Galimberti, e messo su un volantino della loro campagna elettorale”, sottolinea Fasani. In esso si leggeva che “la rotatoria migliorerà la viabilità complessiva dell’abitato sempre promessa, sarà una delle priorità che l’amministrazione del centrosinistra che sostiene Gianluca Galimberti vuole realizzare”.

Dal canto suo, l’amministrazione, attraverso l’assessore alla Mobilità, Ambiente e Lavori Pubblici Alessia Manfredini, ribalta la questione: “L’intervento sul Maristella resta confermato nel piano opere pubbliche ed è una priorità di questa amministrazione.
Con grande trasparenza stiamo facendo un percorso, insieme all’assessore Viola, con il comitato di quartiere, valutando tutte le scelte progettuali più efficaci per migliorare la viabilità nel quartiere.
“Dopo un primo confronto, due settimane fa, ci siamo dati appuntamento a metà aprile. Tra le ipotesi in campo, oltre ad una serie di semafori che potrebbe aumentare la sicurezza vicino alla nuova chiesa e alle vie limitrofe, anche un vecchio schizzo di progetto, che però non è mai stato approvato dalla giunta Perri  nei cinque anni di mandato amministrativo”. Insomma, il progetto di cui parla Fasani non è un progetto preliminare approvato in giunta, ma si tratta – afferma l’amministrazione in carica di “due comunicazioni in giunta (anno 2011 e 2014) e di una prefattibilità, tra l’altro con criticità evidenziate dagli stessi tecnici del Comune in merito al transito dei trasporti eccezionali. Tanto che il Comitato aveva chiesto una rimodulazione dei raggi di curvatura.
“A noi – conclude Manfredini – interessa approvare un progetto efficace, realizzabile in tempi certi, finanziabile e condiviso al massimo con i residenti e in questa direzione ci stiamo muovendo”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Sicuramente per questa giunta fa comodo avere l’autovelox, piuttosto che una rotonda. Con il primo si fanno i soldi con la seconda non fai soldi e devi pure tagliarci l’erba dentro!