Commenta

Maristella, Giunta: 'Potenziamento illuminazione e presto una rotatoria'

incontro-maris-giunta

In corso di valutazione il potenziamento dell’illuminazione a Led nel quartiere e in prossimità del sottopasso ciclopedonale, monitorato l’attraversamento pedonale di via Persico, inserita nel Programma delle Opere pubbliche la rotatoria. Queste alcune delle risposte date dalla Giunta al comitato del quartiere e ai residenti del Maristella nella serata dedicata all’incontro con l’amministrazione.

L’appuntamento è iniziato con l’illustrazione da parte dell’Assessore alla Città vivibile e Rigenerazione urbana Barbara Manfredini del progetto dell’Amministrazione sui quartieri, denominato ‘Il quartiere al centro’. A seguire, focus sulle problematiche del quartiere, raccolte grazie alla relazione fornita dal comitato ed esaminata punto per punto dal sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti e dagli assessori Barbara Manfredini, Rosita Viola, Alessia Manfredini, Andrea Virgilio, Maurizio Manzi.

“Il Comune di Cremona esaminerà con Aem i dettagli della riqualificazione in corso sull’illuminazione del quartiere, con nuova tecnologia a Led per un risparmio energetico superiore al 55% – fanno sapere dalla Giunta -. Come richiesto dai cittadini, inoltre, il Comune continuerà la verifica sugli attraversamenti pedonali nel quartiere. Il progetto di massima per la rotatoria su via Persico è pronto e l’opera è stata inserita nel Piano delle Opere 2015: massimo impegno da parte della Giunta per ricercare finanziamenti. Sul tavolo anche la manutenzione del verde: già in programma alcuni interventi, tra cui anche nel giardino dell’ex asilo”.

All’assemblea erano presenti anche i vigili del quartiere Corrado Gerevini e Diego Borghigiani con i quali il comandante Pierluigi Sforza, anche lui all’incontro, ha messo a punto un nuovo progetto per migliorare il presidio territoriale. L’intenzione dell’Amministrazione, rappresentata anche nel progetto ‘Il quartiere al centro’, è infatti quella di costruire laboratori di quartiere che puntano a mettere insieme vigili di quartiere, assistenti e operatori sociali, comitati di quartiere e attori che già operano sul territorio allo scopo di accrescere il presidio territoriale in termini anche di conoscenza del quartiere, di raccolta di progettualità, di stimolo di reti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti