Un commento

Muri imbrattati,
accordo con gli
alpini per la pulizia

Comune di Cremona e Associazione Nazionale Alpini – sezione Cremona-Mantova, insieme per la tinteggiatura degli edifici pubblici imbrattati dalle scritte vandaliche. La Giunta, nella seduta odierna, ha approvato la bozza di accordo che verrà sottoscritta a giorni. “Un accordo – dichiara l’assessore alla Rigenerazione Urbana Barbara Manfredini – raggiunto grazie alla disponibilità dell’Associazione Nazionale Alpini che ringrazio pubblicamente. L’associazione ha infatti manifestato l’intenzione di avviare, attraverso l’opera dei propri soci aderenti, un’efficace partecipazione alle molteplici azioni già messe in campo dall’Amministrazione comunale destinate ad accrescere la sensibilità dei cittadini verso i beni comuni”.

Nell’ambito della rigenerazione urbana questa Amministrazione si è da tempo attivata per conoscere i danni legati agli atti vandalici. Dal monitoraggio effettuato dagli addetti dei competenti uffici comunali è emerso che diversi edifici appartenenti al patrimonio immobiliare comunale del centro storico sono stati deturpati da graffiti. Attraverso il censimento si è potuto procedere ad una valutazione complessiva della consistenza dei danni e conseguentemente alla stesura di un primo programma dei possibili interventi. Le superfici interessate sono molteplici e disomogenee, questo rende alquanto difficoltose e costose le operazioni di ripristino.

“Grazie a questo accordo, l’Associazione Nazionale Alpini – sezione Cremona-Mantova verrà coinvolta per interventi di piccola manutenzione volti al ripristino delle condizioni minime di decoro degli stabili comunali. E’ questo un modo anche per sostenere iniziative di miglioramento della qualità della vita e per il recupero dell’orientamento alla civile convivenza”, conclude l’assessore Barbara Manfredini.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Forse bisognerebbe fermare chi imbratta i muri, di cui si conosce tutto e si sa dove si ritrovano.