Cultura
Commenta1

Inaugurata "Attimpressi", la mostra del fotoreporter Giuseppe Muchetti

E' stata inaugurata la bella mostra fotografica "Attimimpressi" sul lavoro di fotoreporter di Giuseppe Muchetti, un'attività che dura da quarant'anni.

Foto Sessa

muchettiE’ stata inaugurata alle 18 la bella mostra fotografica Attimimpressi sul lavoro di fotoreporter di Giuseppe Muchetti, un’attività che dura da quarant’anni. Tanta gente al taglio del nastro preceduto dalla presentazione del sindaco Gianluca Galimberti, del direttore della Provincia Vittoriano Zanolli, del presidente del Crart Tommaso Giorgi e dal direttore di Cremonaoggi Mario Silla. La mostra (ben 220 fotografie che iniziano con la bella immagine del 1973 con i cremonesi in bicicletta nelle domenica dei austerità) segue un percorso cronologico ma è stata ben dosata in modo di non eccedere con la cronaca nera, puntando a far rivivere i momenti più importanti degli ultimi quarant’anni. Ed il risultato è sotto gli occhi di tutti: sport, spettacoli, politica, visite in città di personaggi famosi, cronaca bianca e nera. Una galoppata tra gli avvenimenti che hanno contrassegnato Cremona dagli anni settanta aoggi. Il tutto con le immagini del fotoreporter che non ha mai curato l’estetica della fotografia ma è andato all’essenziale per cogliere l’attimo, il momento, il volto, l’ambiente, il contorno del fatto. Giuseppe Muchetti in questo è stato davvero un maestro, senza tante parole ma scattando migliaia di fotografie e testimoniando la cronaca di ogni giorno. Secondo una prima stima sarebbero quasi ventimila i negativi che fanno parte dell’archivio Muchetti, di questi ben 220 sono esposti fino al 30 giugno in Santa Maria della Pietà. Da non perdere anche il bel catalogo edito dal Crart con le fotografie di Muchetti e i testi di Mario Silla che raccontano i fatti degli ultimi quarant’anni.

muchetti-d

muchetti-d1

muchetti-d2

© Riproduzione riservata
Commenti