Commenta

Confcommercio-AscomFidi
Arriva un 'pacchetto' per
la sicurezza delle imprese

AscomFidi e Confcommercio mettono in campo, per le aziende, un “pacchetto” di finanziamento fino a diecimila euro dedicato a migliorare la sicurezza delle imprese.

AscomFidi e Confcommercio mettono in campo, per le aziende, un “pacchetto” di finanziamento fino a diecimila euro dedicato a migliorare la sicurezza delle imprese. Una linea di credito che punta sulla velocità nella erogazione e sull’abbattimento dei costi delle commissioni di istruttoria. Il progetto, condiviso con gli Istituti di credito, vuole integrare ma anche superare il bando “impresa sicura” promosso da Regione Lombardia e dal sistema delle Camere di Commercio e recentemente prorogato al 15 dicembre. Quella di AscomFidi e Confcommercio, infatti, è una misura che resterà valida e operativa anche dopo la chiusura del bando. E inoltre è destinato a tutte le imprese e non riservato solo a certi codici Ateco (cioè a certe merceologie). “Abbiamo unito le forze con AscomFidi – conferma il presidente di Confcommercio Vittorio Principe – ascoltando le imprese. Il “pacchetto sicurezza” è pensato anche per migliorare la qualità dei centri urbani. La sicurezza è un elemento strategico per promuovere la “rigenerazione” urbana, a Cremona e si tutto il territorio. Sono certo che questo “pacchetto” per il credito saprà ottenere l’attenzione delle nostre aziende. Inoltre è un progetto che riconferma ulteriormente il valore non solo economico ma anche sociale delle nostre realtà”. “I furti nei negozi occupano quotidianamente le pagine della cronaca locale – spiega Federico Corrà, presidente di AscomFidi – La sicurezza è ormai una emergenza percepita in maniera trasversale da tutte le nostre aziende. Preso atto di questa situazione occorre fare “fronte comune” per rilanciare una solidarietà concreta ai titolari di piccole e medie imprese, soprattutto in un momento in cui perdura la crisi dei consumi e fare investimenti diventa più difficile”. I vantaggi del “pacchetto sicurezza” sono, innanzitutto, nella velocità di istruttoria della pratica che gode di un “iter” agevolato per la approvazione. In pochi giorni, in pratica, si potranno presentare alle banche le garanzie necessarie per ottenere il finanziamento. Il tutto riducendo in maniera significativa i costi delle commissioni. “E’ ormai dimostrato come i dispositivi di videosorveglianza sono un deterrente efficace per contrastare l’affermarsi di situazioni di criminalità e malavita – conclude Principe – Noi come Confcommercio e come Ascomfidi siamo pronti a fare la nostra parte”.

© Riproduzione riservata
Commenti