Ultim'ora
Un commento

Liutai e amministratori
ancora a Shanghai
per la fiera Music China

La scorsa edizione di Music China

Comune e Camera di Commercio, oltre ai rappresentanti del Museo del Violino, di nuovo in Cina, a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre per partecipare all’evento fieristico “Music China”, ospiti del padiglione dell’Ice (istituto italiano commercio estero). Si tratta di una delle iniziative che mirano all’internazionalizzazione della città e del suo territorio, sovvenzionate da Unioncamere Lombardia nell’ambito dei lasciti di Expo. Il progetto cremonese  “Viaggio musicale – Cremona, la liuteria tra Oriente e Occidente”, si è aggiudicato quasi 29mila euro nell’ambito del bando “L’anno del turismo lombardo e le capitali d’arte” ed è articolato in 10 interventi, uno dei quali dedicato appunto alla promozione dell’offerta turistica e del brand Cremona all’estero, all’interno del quale si inserisce il tema dei contatti internazionali. Essi infatti – si legge nel progetto – “costituiscono un passaggio fondamentale per realizzare politiche di lungo periodo che caratterizzano la politica culturale della città e la scelta di percepire la cultura non solo come fattore di aggregazione e di espressività, ma anche come motore di sviluppo locale”.

Tra i rappresentanti istituzionali in procinto di partire per Music China, il sindaco Galimberti e un gruppo di liutai. Nello stand istituzionale, coordinato dalla Camera di Commercio di Cremona, si terrà la presentazione di tutto il Sistema Cremona ad un pubblico selezionato, con audizione del violino Principe Doria di Guarneri del Gesù. Prevista inoltre l’organizzazione di un work shop turistico fra ‘sellers’ cremonesi e ‘buyers’ cinesi interessati alla destinazione Cremona, oltre a una serie di contatti istituzionali, culturali e commerciali.

© Riproduzione riservata
Commenti