Commenta

Nel quadrante nord
di viale Po, rivoluzione
sensi unici fatta al 95%

Le misure previste nelle ordinanze relative al riordino della viabilità al quartiere Po sono state ormai realizzate al 95%: infatti, in quasi tutte le vie interessate è stata completata la segnaletica verticale e orizzontale. E’ quanto hanno potuto constatare questa mattina i componenti la cabina di regia che sta monitorando la situazione. Sul posto, insieme all’Assessore alla Mobilità Alessia Manfredini, erano presenti  Marco Pagliarini, dirigente del Settore Lavori Pubblici e Mobilità, Marco Granata, responsabile del Servizio responsabile del Servizio Gestione e Progettazione Infrastrutture viarie e Mobilità sostenibile, Daniele Ferrari, responsabile del Servizio Suolo, Sottosuolo, Cantieri e Illuminazione, il Vice Comandante della Polizia Locale Roberto Ferrari, nonché Paolo Fulvio, direttore generale di Servizi per Cremona, con vari tecnici e addetti.

Il rifacimento della segnaletica di via Adda, in programma oggi, è stato rinviato alla prossima settimana a causa del peggioramento delle condizioni meteorologiche, lo stesso è stato deciso per la rotatoria sperimentale tra via Serio e via Mincio. Proseguono nel frattempo il monitoraggio, l’ascolto dei cittadini per eventuali segnalazioni e il presidio da parte degli agenti della Polizia Locale. “Il nuovo assetto – precisa il Comune in una nota – , come è stato constatato in questi giorni durante i vari sopralluoghi e grazie al controllo da parte dei tecnici e degli agenti della Polizia Locale, sta già dando risultati positivi. La realizzazione di nuovi parcheggi per i residenti, il tracciamento degli stalli dei nuovi parcheggi per incrementare la rotazione della sosta con disco orario, a favore delle attività commerciali presenti nella zona, e il rifacimento di alcuni attraversamenti pedonali garantiscono infatti ordine e maggiore sicurezza. La prossima settimana la nuova viabilità sarà a regime ed è già stata convocata una nuova cabina di regia per fare il punto sugli ultimi interventi da completare”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti