Cronaca
Commenta

Bit 2107, dal progetto Cult City agli eventi di East Lombardy

Quest’anno Cremona e il suo territorio rafforzano la loro presenza alla Bit, Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà a Fieramilanocity da domenica 2 a martedì 4 aprile, nel periodo più vivace dell’anno milanese durante la settimana di Miart e del Salone del Mobile. Tre giorni di business: domenica con target misto (consumer e trade), lunedì e martedì riservati agli operatori professionali.

Cremona e provincia avranno infatti un proprio desk all’interno del grande stand di Regione Lombardia con le città del progetto Cult City e, contemporaneamente, anche allo stand East Lombardy, condiviso con il Circuito delle città d’arte della Pianura Padana. L’attività allo stand di Regione Lombardia sarà dedicata alla promozione delle bellezze e delle peculiarità della città e del territorio. Nello stand East Lombardy il personale del Servizio di Accoglienza Turistica incontrerà buyer accreditati, in un’ottica di promozione anche commerciale.

“Cremona e il suo territorio sono sempre stati attivamente presenti alla Bit, dove è stato possibile fare conoscere ad operatori italiani e stranieri le principali offerte, non solo turistiche, che insieme a varie realtà sono state di volta in volta realizzate”, dichiara l’Assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini, che aggiunge: “La nostra partecipazione all’edizione di quest’anno sarà ancora più impegnativa in quanto, oltre all’attività che verrà svolta nel grande stand di Regione Lombardia nell’ambito del progetto Cult City, vi è anche quella legata a East Lombardy. Insieme a Bergamo, Brescia e Mantova, anche Cremona avrà modo non solo di confrontarsi con i buyer accreditati e proseguire così la promozione intrapresa da diverso tempo a questa parte, ma anche di illustrare ad una vastissima platea tutti gli appuntamenti gastronomici, a livello territoriale, che scandiscono il fitto calendario messo a punto e che sarà distribuito in questa occasione”.

Uno spazio particolare sarà riservato all’illustrazione degli eventi speciali che saranno organizzati in ogni capoluogo dei territori della Lombardia Orientale e le quattro iniziative East Lombardy, per farne conoscere e gustare i prodotti, che si terranno a Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova nel corso dell’anno. L’appuntamento, sotto il titolo di East Lombardy – Il binomio vincente turismo e gastronomia, è in programma martedì 4 aprile alle ore 11, naturalmente a Fiera Milano City Mi.Co (Ingressi – Reception Eginardo – Reception Teodorico, Room Amber 4) aperto alla stampa.

In tale occasione l’Assessore Barbara Manfredini, per quanto riguarda Cremona e tutte le realtà territoriali coinvolte, presenterà innanzitutto l’evento speciale A cena con il Maestro – Omaggio a Claudio Monteverdi nel 450° anno dalla sua nascita, che si terrà il il 15 maggio prossimo al Teatro “A. Ponchielli”. A seguire, in occasione del Monteverdi Festival, gli aperitivi East Lombardy: il 21 maggio 2017, alle 18, a Palazzo Cavalcabò; il 27 maggio 2017, alle 19, al Teatro Ponchielli ed il 1° giugno 2017, alle 20, a Palazzo Affaitati.

Nell’ambito dello Stradivari Festival, sabato 7 ottobre 2017, alle 19, il Pentagramma East Lombardy: prima del concerto in programma quella serata all’Auditorium “Giovanni Arvedi”, degustazione di prodotti tipici al Museo del Violino. In occasione della mostra Genovesino, Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona, la rassegna gastronomica dal titolo “Arte e gastronomia: il colore del gusto” che si svolgerà dal 6 ottobre 2017 al 6 gennaio 2018 e sarà aperta a tutti i ristoranti aderenti alla rete East Lombardy. Dal 20 al 22 ottobre 2017, all’interno della Festa del Salame, quattro promesse dei fornelli (una per ciascuna delle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova che compongono la East Lombardy) si sfideranno a colpi di gustose creazioni culinarie. Infine, durante la Festa del Torrone, dal 18 al 26 novembre 2017, la curiosa ed originale disfida tra maestri e giovani pasticceri delle quattro province della Lombardia Orientale.

© Riproduzione riservata
Commenti