2 Commenti

Domeniche con negozi
aperti e agevolazioni sosta:
si parte il 30 aprile

La primavera a Cremona punta sul rilancio del centro storico della città, grazie a una sinergia tra associazioni di categoria e amministrazione comunale. “Segno tangibile della nuova stagione è il progetto denominato Le domeniche dello shopping” fa sapere l’amministrazione. “I negozi, con le cinque aperture straordinarie, insieme ai tanti eventi e alle mostre in programma nel mese di maggio, vogliono offrire l’immagine di una città vitale, dinamica, accogliente, facilmente accessibile e fruibile”.

L’iniziativa è stata illustrata questa mattina dall’assessore alla Rigenerazione Urbana con delega al Commercio Barbara Manfredini e dall’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini,in Comune, insieme ai presidenti di Confcommercio Vittorio Principe, di Botteghe del Centro Eugenio Marchesi, da Giorgio Bonoli, direttore di Confesercenti, Antonio Pisacane, che ricopre lo stesso ruolo all’interno di Asvicom, da Marco Cavalli e Marcello Parma per CNA e da Achille Mazzini per Confartigianato. “Maggio – spiegano i rappresentanti delle cinque associazioni – rappresenta un mese particolarmente interessante per flussi in centro. Inoltre dai dati rilevati emerge che la domenica è, per presenze dei city user, il secondo giorno della settimana. Rappresenta dunque una opportunità per le imprese”. Con questa sperimentazione si vuole rispondere concretamente ai nuovi modelli di consumo ma anche di fruizione della città.
“Si tratta di una svolta importante, a dimostrazione che esiste la volontà di lavorare insieme. E’ questo il modo migliore di fare sistema. Esprimo a nome dell’Amministrazione comunale l’apprezzamento per l’impegno delle Associazioni di categoria di mettersi in gioco e rendere così la nostra città sempre più accogliente per i cremonesi ed i turisti”, ha dichiarato l’Assessore Barbara Manfredini, che ha aggiunto: “Il Comune ha da subito accolto con favore la proposta e ci siamo impegnati ad intraprendere una campagna di promozione. Per questo stiamo predisponendo una brochure dedicata a tutti gli oltre sessanta eventi che caratterizzeranno il mese di maggio, eventi che vanno ad aggiungersi alle mostre e agli altri appuntamenti già in programma. Ci apprestiamo dunque ad affrontare con un rinnovato spirito di collaborazione un periodo intenso ed importante: ricordo infatti che il 27 maggio, nell’ambito di Cult City, si celebrerà a Cremona la chiusura dell’anno del turismo lombardo con musei aperti anche la sera e tantissimi altri eventi, segnando così il passaggio, il 29 maggio, all’anno della cultura. Una promozione a tutto campo della nostra città anche grazie agli appuntamenti di East Lombardy, progetto che ci inoltre vedrà protagonisti, proprio nel mese di maggio, all’aeroporto di Orio al Serio”.


Dal canto suo l’Assessore Alessia Manfredini si è soffermata su quanto il Comune ha messo in campo in tema di mobilità. Per l’intera durata dell’iniziativa #cremonaincentro e fino al 21 ottobre, grazie alla disponibilità di AEM S.p.A., sono infatti previste agevolazioni per quanto riguarda la sosta. Il sabato, per tutto il giorno, si potrà parcheggiare in viale Trento Trieste gratuitamente per due ore (i posti disponibili sono 154) e sempre il sabato, dalle 16 alle 20, saranno gratuiti gli 85 posti del parcheggio La Marmora di via Villa Glori. La Giunta ha inoltre deciso oggi di estendere le agevolazioni al parcheggio di via Villa Glori anche la domenica, dal 30 aprile al 28 maggio, il pomeriggio dalle 16 alle 20. Sempre per il mese di maggio sono previste anche agevolazioni per quanto riguarda il bike sharing.
Nel presentare il progetto i rappresentanti delle Associazioni non hanno nascosto la loro fiducia. Per Vittorio Principe, presidente di Confcommercio “Quella delle domeniche era una opportunità da cogliere. Se arriveranno i risultati attesi riproporremo il progetto anche in autunno, magari nel prossimo mese di ottobre. “Le domeniche dello shopping” sono nate da un impegno unitario. Occorre procedere nella stessa direzione anche su altri progetti”. “Abbiamo costituito un tavolo permanente delle Associazioni – rilancia Antonio Pisacane, direttore di Asvicom – vogliamo produrre risultati concreti per le imprese e per la città”. Per Achille Mazzini, di Confartigianato, “lavorando insieme si può rispondere in maniera più pronta ed efficace ai cambiamenti veloci che attraversano la società e i modelli di consumo”. “Noi ci crediamo – conferma Marcello Parma – Questo progetto nasce da una analisi dei dati, da una riflessione approfondita sulla città”. Quello delle “domeniche dello shopping” è, per il direttore di Confesercenti Giorgio Bonoli, “un passo importante, anche se da solo non risolve i problemi della città. Occorre affrontare e risolvere, tutti insieme, le criticità strutturali”.

Ma intanto, per cinque fine settimana, a partire proprio dal 29 e 30 aprile, in occasione delle Invasioni Botaniche, prevale la voglia di guardare con fiducia alla valorizzazione del centro storico. Un messaggio che ben riassume anche il logo dell’iniziativa. “L’hastag #cremonaincentro – conclude Eugenio Marchesi, presidente delle Botteghe – è un invito scoprire o riscoprire la città e a viverla, a coglierne la bellezza e la vivacità”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • brontolo

    Se far lavorare tutti i dipendenti anche la domenica aiuta l economia…beh lo vedo come un bel passo indietro…se penso che una ventina di anni fa la domenica era visto come un giorno di aggregazione,da dedicare a famiglia e amici,un giorno per stare insieme.ora la societa nn ha piu punti fermi,é tutto flessibile e si vive nella confusione e nella frenesia.e adesso,per quei pochi rimasti a nn lavorarla,pure la domenica!! E che cavolo…ma i sindacati dove sono?bisogna solo lavorare?vale tutto?boh

  • Sorcio Verde

    Il comune che cosa fa? Una elemosina, come al solito!
    Da quello che fa si capisce che del commercio non glie ne frega niente. Al malato (il commercio),dopo averlo fatto morire adesso gli da l’aspirina…
    Il vero business è dare ospitalità ai profughi, quello si che è un affare!