Ultim'ora
4 Commenti

Cento firme per
ribattezzare piazza
Cadorna 'Porta Po'

Le cento e più firme raccolte dall’associazione culturale Cremona com’era, saranno protocollate in Comune il giorno della disfatta di Caporetto, il 24 ottobre. La richiesta dell’associazione è quella di cambiare nome alla piazza intitolata al generale Luigi Cadorna, e riproporre l’originale Porta Po. Sono due le motivazioni che hanno portato l’associazione culturale a raccogliere queste firme, la prima è che Cadorna è ritenuto un personaggio controverso, a detta dell’associazione, con pesanti responsabilità nella sconfitta di Caporetto. La piazza fu intitolata al generale nel 1929 e nonostante Mussolini non avesse simpatia per Cadorna, si trattò di una mossa politica – così raccontano dall’associazione – perchè in questo modo potevano tenere a bada i reduci. Il secondo motivo, è invece legato alla storia di Cremona. Cremona è una delle città in Italia che ha perso sia le mura che le porte, sarebbe utile, sempre secondo l’associazione, ritornare al nome di Porta Po soprattutto per i bambini che non conoscono la storia della loro città .
E allora perchè lasciare il nome della piazza ad un simile personaggio? Si chiedono dall’associazione. “Il comune, chiedono a gran voce, ci ridìa Porta Po”, senza ma ed esitazioni. La proposta dovrà passare poi dalla commissione toponomastica.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti