2 Commenti

Scritte anarchiche dello
scorso agosto: il Comune
si costituirà parte civile

Il Comune si costituirà parte civile e chiederà ai responsabili il risarcimento dei danni per gli atti vandalici a sfondo politico dello scorso 5 agosto. In Giunta domani mercoledì 4 ottobre sarà presentata la delibera che autorizza il sindaco Galimberti a presentare denuncia-querela contro gli autori delle scritte anarchiche che quest’estate hanno deturpato parte del centro storico. I vandali infatti avevano imbrattato vetrine dei negozi, muri delle case e addirittura le colonne sotto la Galleria 25 Aprile. I responsabili di quanto accaduto lo scorso agosto, tre giovani cremonesi, di cui un minore, erano stati successivamente individuati e deferiti alla locale Procura della Repubblica ed alla Procura della Repubblica per i minori di Brescia, per danneggiamento aggravato, deturpamento ed imbrattamento di cose altrui, aggravato, in concorso tra di loro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    eeehhh…imaggino immagino….

  • Sorcio Verde

    Nella foto io vedo più di un reato, il primo reato sono le scritte per il quale il comune si costituirà parte civile, bene, poi vedo il commercio abusivo, l’occupazione di suolo pubblico, la vendita di prodotti falsi… per questi altrettanti gravi reati, il comune cosa fa?