Ultim'ora
3 Commenti

Degrado al Vecchio
Passeggio: bivacchi,
sporcizia e siringhe usate

Degrado e sporcizia al parco del Vecchio Passeggio, dove accanto a ogni panchina campeggiano tracce di bivacchi, fazzolettini e tovagliolini di carta usati e poi abbandonati, lattine di birra e bottiglie vuote, sacchetti di plastica. Non è tutto: tra i segni di degrado, anche un palo della luce abbattuto e transennato, che campeggia tristemente a bordo di uno dei vialetti principali. Ma la cosa peggiore, è la presenza di siringhe usate e gettate a terra, in un parco a ridosso delle scuole e dove ogni giorno le mamme portano i figli a giocare.

Una situazione che i fruitori dello spazio verde denunciano da tempo, delineando un quadro a tinte fosche. “Mi piace venire qui a passeggiare con il cane, ma ho sempre paura: evito il più possibile di mandarlo nell’erba, perché non so mai cosa potrebbe trovare” racconta una cittadina. “Capita infatti che a terra vi siano delle siringhe, ma anche cocci di bottiglia e altri oggetti pericolosi”.

Ma il peggio si presenta al pomeriggio, quando anche le frequentazioni diventano preoccupanti: “Si notano movimenti strani, stranieri che vanno e vengono, persone che si scambiano sacchettini” racconta un anziano fruitore del parco. “Spesso passano i carabinieri a controllare la situazione, perché è risaputo che qui dentro si spaccia. Si dovrebbero mettere delle telecamere, invece il parco resta abbandonato a se stesso”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti