Commenta

L'Academia Cremonensis
restaura due strumenti
del post sisma marchigiano

Si è svolto ieri mattina, presso l’Academia Cremonensis, un incontro tecnico tra la delegazione del Comune di San Ginesio guidata dal Sindaco Mario Scagnetti e dal conservatore dei beni culturali Aderiano Campugiani e i membri del Club Unesco di Cremona impegnati nell’attività di restauro conservativo dei due strumenti ad arco di proprietà pubblica risultati danneggiati dal sisma che ha colpito il comune marchigiano nel 2016.
All’incontro è intervenuto anche il dott. Gabriele Barucca, Soprintendente per le province di Cremona, Lodi e Mantova al quale il prof. Fabio Perrone ha mostrato le indagini scientifiche sin ora svolte sugli strumenti (radiografie, endoscopie, fotografie a luce radente) ed ha illustrato le linee guida che saranno seguite per l’intervento di restauro e consolidamento strutturale dei due strumenti. Al termine del briefing tecnico la prof.ssa Silvia Cibolini ha comunicato gli esiti delle ricerche iconografiche condotte su San Genesio che confluiranno nel volume che il Club Unesco di Cremona pubblicherà a conclusione dell’intervento di restauro conservativo e che accoglierà i contributi scientifici dei numerosi partners che stanno collaborando con fraterna amicizia a questo progetto di solidarietà umana e fattiva collaborazione in ambito culturale. Il Sindaco Scagnetti ha ringraziato il club Unesco di Cremona per l’attività sin ora svolta e per l’attenzione mostrata non solo verso il patrimonio strumentale della città ma verso tutta la comunità ginesina.

© Riproduzione riservata
Commenti