Commenta

Protesta Magic Pack,
sindacato: 'Ottenuta
stabilizzazione per tutti'

Foto Sessa

Dopo i momenti di caos che hanno contraddistinto la manifestazione sindacale svoltasi nella giornata di martedì nei pressi della MAgic Pack di Gadesco Pieve Delmona, il sindacato Usb Logistica di Cremona annuncia la “vittoria dei lavoratori della cooperativa Zeus” che gestisce i servizi di logistica del gruppo, i quali hanno ottenuto la “stabilizzazione per tutti”.

I fatti riguardano il pomeriggio del 31 ottobre, in occasione di una trattativa sul cambio di appalto dei servizi della logistica, per il quale il sindacato Usb ha dichiarato uno sciopero dei lavoratori della logistica per protestare “contro il mancato rispetto di accordi precedenti che prevedevano aumenti di livello e la stabilizzazione di contratti a termine, che nel frattempo, non solo non sono stati stabilizzati ma nemmeno rinnovati” spiegano dal sindacato.

Secondo il racconto dei lavoratori, lo sciopero, con l’esposizione delle bandiere sindacali e di uno striscione con la scritta “Spezzare le catene dello sfruttamento e della schiavitù – Schiavi mai”, avrebbe “indisposto particolarmente i titolari e i capetti dell’azienda”, che sempre secondo l’organizzazione sindacale avrebbero “aggredito i sindacalisti con pugni in faccia” raccontano in una nota. “Al dirigente sindacale Riadh Zaghdane il pugno sul volto ha rotto gli occhiali e causato ferite e, pertanto, ha dovuto ricorrere alle cure sanitarie” spiega ancora il sindacato.

La protesta è comunque proseguita, finché “Al ritorno di Riadh dal pronto soccorso è iniziata la trattativa, con la mediazione di funzionari della questura, alla presenza delle società appaltanti, della cooperativa committente, il Consorzio Vela, la cooperativa esecutrice la Zeus e le cooperative che dovevano subentrare, perché il tentativo era quello di dividere ulteriormente i lavoratori sotto più soggetti”.

Vista l’indisponibilità del sindacato “alla creazione di un ulteriore spezzatino” è stato raggiunto l’accordo secondo cui “il cambio d’appalto è rinviato alla fine dell’anno, e che la cooperativa Zeus garantisce il rispetto degli accordi già fatti, tra cui, sopratutto, la stabilizzazione dei contratti a tempo determinato ivi compresi quelli a cui il contratto era scaduto e non rinnovato” conclude il sindacato. “Possiamo dire che ancora una volta l’unione, la solidarietà e la determinazione dei lavoratori hanno vinto su un concetto di fare azienda che calpesta i diritti e la dignità delle persone”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti