Commenta

La Cremonese è terza in
classifica. Domenica il big
match con il Palermo

Foto Sessa

Una Cremonese capace di ribaltare un 2 a 0 iniziale e andare a vincere a Foggia, una Cremonese forte a prescindere dagli interpreti in campo. Fuori Paulinho e Claiton, il primo capace di far sognare attraverso le prodezze in attacco, il secondo una roccia in difesa, la squadra grigiorossa fa quadrato e rispolvera le qualità del capitano che suona la carica per la rimonta sui pugliesi. E’ una Cremonese così, una squadra vera, con un collettivo capace di superare le difficoltà delle assenze, con la forza di un gruppo unito, di giocatori che si sostengono e si incoraggiano a vicenda e che si buttano nella mischia certi del supporto di chi resta fuori per infortunio, squalifica o per scelta tecnica. Ecco allora che l’attacco, orfano della fantasia del brasiliano ritrova i gol di Brighenti e Mokulu che non andavano a segno rispettivamente dalla partita con il Carpi (il capitano), e dal 3 a 3 con la Ternana (il belga congolese). Mentre in difesa ci pensa lo spagnolo Pol Garcia Tena a non far rimpiangere l’esperienza di Claiton. Una Cremonese che per qualità dei singoli e per forza del gruppo sta perdendo quell’aria da matricola del campionato per trasformarsi in certezza. Trascorsa poco più della metà del girone di andata i grigiorossi si trovano al terzo posto subito dietro alle big Frosinone e Palermo e in coabitazione con Empoli e l’altra neopromossa Venezia. La Cremonese evidentemente fa paura anche al Palermo, prossimo avversario della Cremonese allo Zini, tanto che il presidente Zamparini è riuscito ad ottenere, tramite una lettera inviata al presidente della Federcalcio Macedone, di poter trattenere Nestorovski in Italia per il big match di Cremona. Bruno Tedino avrà a disposizione anche Chochev. Ufficialmente il bulgaro salterà l’impegno internazionale per un risentimento muscolare riportato durante la gara di venerdì. Ma il sentore è piuttosto quello di voler arrivare all’impegno di domenica con entrambi gli autori dei due gol di Pescara. Del resto si troveranno di fronte la terza in classifica, ancora imbattuta in casa, con la seconda che non ha mai perso in trasferta.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti