Cultura
Commenta

Monteverdi Festival, pronto il programma della nuova edizione

Un anno dopo le celebrazioni monteverdiane, che hanno coinvolto le diverse forze cittadine e risvegliato l’orgoglio cremonese ma anche la curiosità e l’interesse di un ampio pubblico, si riparte per una nuova edizione del Monteverdi Festival, sempre più intrigante e ricco di nuove proposte.

Orfeo il bardo, semidio asceso al cielo con suo padre Apollo, cede il passo ad un uomo. Un uomo che nell’opera di Monteverdi torna a casa, dopo mille peripezie, per ritrovare la fedele e paziente Penelope e suo figlio Telemaco. Ulisse incarna l’idea stessa di conoscenza, la sete di sapere ma anche la precarietà dell’esistenza umana che nulla può contro il volere degli dei e le forze della natura.

Questo il tema del Festival 2018, con nuovi ensemble, nuovi repertori, nuovi luoghi e naturalmente alla musica senza tempo. Numerosi gli eroi della musica antica che incanteranno il Festival: virtuosi che con il loro strumento, la loro voce, le loro gesta ci ispirano e ci guidano: da Fabio Biondi, Toni Florio, Ottavio Dantone a Ian Bostridge, Vivica Genaux, Gemma Bertagnolli, ed altri ancora.

Durante i lunghi weekend di maggio, chiese, cortili e palazzi saranno animati dai giovani ensemble, gli eroi di domani, selezionati con il Festival d’Ambronay e il MAFestival di Bruges, con cui prosegue la felice collaborazione (Orizzonti). Non mancherà poi il tradizionale appuntamento con la crociera musicale, sulle orme di Monteverdi, da Cremona a Mantova a Venezia, (1-2 giugno).

IL PROGRAMMA

 

© Riproduzione riservata
Commenti