Cronaca
Commenta18

Immigrazione, nuovo bando per gli enti gestori: 1500 posti quasi 40 milioni di valore

Nella foto di repertorio la comunità alloggio per stranieri di Picenengo

Nuovo bando della Prefettura per l’accoglienza di stranieri richiedenti asilo sul territorio cremonese. E’ stato emesso il 15 gennaio, con scadenza il prossimo 20 febbraio. Si tratta di una “procedura aperta per l’affidamento del servizio di temporanea accoglienza nonchè gestione del servizio di temporanea accoglienza” in favore “dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale”. 1500 i posti destinati dal Ministero degli Interni alla provincia di Cremona per assicurare “l’accoglienza, finché ne avranno titolo, ai cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale attualmente presenti in provincia, nonchè a coloro che presumibilmente presenteranno la domanda di protezione nel corso del 2018”.

La Prefettura stilerà una graduatoria di soggetti ai quali assegnare i singoli appalti di servizio, mediante stipula di convenzione, in base all’effettiva necessità di accoglienza. Nulla sarà dovuto agli enti gestori se, pur in presenza di convenzione, non si rendesse necessario l’utilizzo dei posti messi a disposizione. Per ciascun ospite il Ministero dell’Interno offre un corrispettivo massimo di 35 euro al giorno oltre all’Iva, di cui 2,50 euro per il ‘pocketmoney’ non assoggettabile ad iva: le offerte economiche dovranno quindi essere al ribasso o al limite equivalenti a questa cifra. L’importo presunto complessivo dell’accordo viene stimato in 36.949.500 euro, sulla base della previsione di 1500 richiedenti asilo.

Le nuove convenzioni avranno decorrenza dal 1 marzo e termineranno il 31 dicembre 2018. Per questi due primi mesi dell’anno sono state prorogate le convenzioni in essere l’anno scorso.

Tra le norme che regolano la partecipazione al bando, c’è il divieto di subappalto: ogni ente gestore è tenuto ad erogare direttamente il servizio.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti