Commenta

Vanoli, sconfitta a testa alta
al PalaRadi con Venezia:
83-85 FOTOGALLERY

foto Sessa

VANOLI CREMONA – UMANA REYER VENEZIA 83-85
Parziali 20-17, 43-48, 62-61
VANOLI CREMONA: Martin 11; Johnson Odom 23;  Gazzotti ne; T. Diener 2; Ricci 4: Ruzzier; Portannese; Fontecchio 8, Sims 21; D.Diener 10; Millbourne 4. All. Sacchetti
Tiri 2 p 23-49 tiri 3 p 6-25   tl 19-23
UMANA REYER VENEZIA: Haynes 8; Peric 18;  Johnson 12; Bramos 12; Tonut 2; Daye 9; De Nicolao 2;  Bolpin ne; Ress ne Biligha 5; Cerella, Watt 17.   All. De Raffaele
Tiri 2p 20-34   tiri 3 p 9 -25 Tl 18-18
La Vanoli Cremona solo nel finale ha ceduto al Palaradi ai campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia 83-85. Questi hanno risentito sul piano psicologico dello stop per il passaggio al turno successivo in Champions League avvenuto all’inizio della scorsa settimana. Hanno faticato molto a centrare il successo contro i cremonesi tenaci e determinati. Gli amaranto hanno conservato il primato in classifica.
Venezia fallisce parecchi tiri ed i locali conquistano i rimbalzi e velocizzano l’azione offensiva. 11-4 al 5’ con time-out per coach De Raffaele. Sostanzialmente la situazione non cambia con Cremona che mantiene il comando nonostante le tre triple di Bramos. Bene Sims con 8 punti e 5 rimbalzi catturati. 20-17 al 10’. I biancoazzurri (oggi in canotta gialloblu) corrono di più rispetto agli amaranto e con due “bombe” di Drake Diener e Johnson Odom tornano a più sette al 14’ 31-24. 35-33 al 16’. L’Umana con le triple di Johnson infila un parziale di 7 a 2 ed effettua il sorpasso al 18’ 37-40. All’intervallo 43-48 con la quarta “bomba” di Bramos. Dopo difficoltà nell’andare al tiro, è Fontecchio a siglare tre canestri per i padroni di casa che si portano meno 1: 49-50 al 25’ . Il team di Sacchetti lotta tenacemente e rimane a contatto degli avversari.

Punteggio altalenante e parità al 38’: 75-75. I veneti sono in testa 81-80 a 18” dalla sirena e Johnson sigla due tiri liberi. Sul capovolgimento di fronte Johnson Odom infila una tripla dai nove metri e abilmente ottiene tre liberi, ma ne centra solo uno. I tiri liberi di Haynes non mettono il sigillo perché Cremona è sempre lì ed addirittura ha il tiro della vittoria tra le mani a due secondi dalla fine, ma lo fallisce Drake Diener. Decisivi gli 8 punti in chiusura di Watt in campo con quattro falli. I cremonesi escono comunque dal parquet di gioco tra gli applausi.
Giovedì alle 18 i biancoazzurri torneranno sul campo per un altro impegno agonistico: a Firenze apriranno le Final-Eight di Coppa Italia contro la Sidigas Avellino prima classificata al termine della stagione regolare.
Ci sarà poi la sosta per la Nazionale azzurra, allenata da Meo Sacchetti, impegnata nelle qualificazioni ai mondiali 2019. Raduno a Treviso lunedì 19 e venerdì 23 match contro Olanda. Lunedì 26 trasferta in Romania.
Il campionato riprenderà il 4 marzo con la quinta giornata di ritorno. Per Sims e compagni match interno contro Pesaro, fondamentale per la permanenza nel massimo campionato nella prossima annata 2018-2019.
Marco Ravara

Foto Sessa

 

© Riproduzione riservata
Commenti