36 Commenti

Di Stefano a Cremona
Proteste e contestazioni,
ma nessuno scontro

Foto Sessa

La volontaria dell’Arci con il libro

AGGIORNAMENTO – E’ durato poco più di un’ora l’incontro a palazzo Cittanova con Simone Di Stefano, candidato premier di CasaPound, arrivato verso le 16 a Cremona per presentare candidati e programma alle elezioni del 4 marzo. Con lui anche Angela De Rosa, in corsa per la presidenza della Regione Lombardia. In sala è riuscita ad introdursi una volontaria dell’Arci che ha consegnato a Di Stefano il libro sullo sterminio nazista “La banalità del male”.

Fuori, a contestare la presenza di Di Stefano, accolto dai militanti di CasaPound, una trentina di appartenenti ai centri sociali. In un primo tempo gli antagonisti hanno stazionato all’angolo tra corso Campi, corso Garibaldi e via Palestro, poi si sono spostati, aggirando via Palestro e arrivando in corso Garibaldi con l’intenzione di raggiungere palazzo Cittanova.

Ma si sono trovati davanti il cordone di forze dell’ordine che li ha fatti deviare in via dei Mille. I contestatori hanno provato inutilmente a raggiungere il Cittanova da diverse strade di accesso, ma sono sempre stati respinti dallo schieramento di forze dell’ordine, un centinaio di persone tra polizia di Stato, carabinieri, polizia locale e guardia di finanza.

Il gruppo si è poi spostato in piazza Stradivari, riunendosi con altri appartenenti ai centri sociali. Tutto si è svolto senza nessun incidente, grazie al notevole lavoro coordinato dalla Questura di Cremona.

 

Sara Pizzorni e Laura Bosio 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mirko

    Cremona antifascista e anti-centri sociali…. Questo è lo slogan giusto, con la sola differenza che il fascismo è assente, mentre i centri pseudo sociali(che vanno chiusi) sono purtroppo ancora presenti

    • Gino Testi

      L’antifascismo è un valore fondativo di questa repubblica, il fascismo (in tutte le sue forme – anche quella autorizzata di Casa Pound da questa democrazia lassista) un crimine.
      I centri sociali non sono tutti uguali, non sono tutti violenti, fino a prova contraria non sono interdetti dalle leggi vigenti. Se e quando commettono reati vanno perseguiti, e mi sembra che giustamente accada.

      La sua è solo retorica di destra, buona per questo clima da “tutti contro tutti”, in cui i fascisti stanno tornando a suon di idee e principi fuori dalla Storia, impresentabili, con un armamentario iconografico e dialettico che andrebbe censurato, e al contrario è tollerato in nome della “libertà di pensiero”…
      Come nel 1919 l’italiano medio ignora o sottovaluta… o, peggio, si augura un ritorno di vaneggianti dittature per abbattere questa penosa partitocrazia…
      E ci sono giovani che, davvero ridicolmente, si dichiarano “nostalgici”… (ma di cosa? ma se ne rendono conto?)

      • Mirko

        Ne deduco che per lei il comunismo è fonte di vita

        • Gino Testi

          Non ho scritto che sono” tutti delinquenti”. Ho scritto che in questa Repubblica delle Banane si è consentito, sulla base di un principio nobile liberale (art. 21 della Costituzione) sin dal Dopoguerra che riemergessero ‘democraticamente’ idee e movimenti che liberali e democratici non sono.
          Lei forse non ha letto i programmi di Casa Pound e le idee diffuse da Forza Nuova ma da liberale (non da comunista come crede lei) non vorrei essere amministrato da politici con quelle idee e quei valori. Tutto qui.

          Se vuole che scriva che il “comunismo” (socialismo reale) ha prodotto nella Storia una falcidia di vite umane, non mi costa nulla scriverlo perché è la sacrosanta verità. Altra cosa, però, è sostenere che il PCI in Italia fosse lo stesso del PCUS nell’ex-USSR o in Albania o nella ex-Jugoslavia, perché è una evidente falsificazione storica.

          Da liberale, ad esempio, sono contro ogni forma di discriminazione razziale e non posso accettare in piena coscienza che si definiscano persone (siano esse ‘clandestini’ o ‘richiedenti asilo’…) “feccia” come ha fatto recentemente dalle nostre parti Casa Pound su uno striscione.
          Ammetterà, se anche lei non è fascista, che non è molto edificante tutto ciò e soprattutto non promette nulla di buono (pogrom, deportazioni, apartheid)…

          • Mirko

            Ripeto non sono di casapound, ma il discorso si basa su destra e sinistra e ad oggi la sinistra(centri sociali compresi) ha fatto e sta facendo più danni Dell estrema destra

          • Gino Testi

            Bisognerebbe fare lo sforzo di uscire dalla semplificazione “destra-sinistra” perché non è reale ed è quello che vogliono i disfattisti (media compresi). Esistono idee che si possono assimilare alla sinistra (europeismo, frontiere aperte, libertarismo, solidarietà a tutti i cittadini, sostegno dei servizi pubblici (sanità e welfare di stato), laicità delle istituzioni…) e idee storicamente di destra (autarchismo, nazionalismo, imperialismo, corporativismo, difesa della razza – semplificata oggi nel classico ‘prima gli italiani’…) che si ritrovano in molti partiti e movimenti attivi nell’Italia contemporanea…
            Capisco che come nel 1919 la partitocrazia è tornata ad esprimere il peggio di sé e meriterebbe una ‘spallata’, ma sono un democratico e non credo che una nuova ‘marcia su Roma’ (per altro tentata recentemente da Forza Nuova) sia la soluzione. Tra l’altro, avrà notato che la falce e martello è praticamente sparita; certi simboli della destra estrema di derivazione mussoliniana no… e la cosa incute un certo timore…

          • Andrea Torna ✰ ✰ ★ ✰ ✰

            Paura è….

          • Andrea

            E’ una tua idea, secondo me la destra (non estrema) sta rovinando il paese dal 94, e quella estrema l’ha rovinato prima. La sinistra estrema qua non c’è mai stata, ci sono state manifestazioni tipo quella di gennaio che vedevano coinvolti black block e gente che voleva fare casino, anche se di sinistra ci ho visto ben poco…ma a parte quello sono sulla stessa barca…ma la gente normale non esiste piu?ora o sei fascista o comunista?

        • Corvorosso

          Lei rappresenta il peggio di Cremona, quella che una vola si sentiva rappresentata da Farinacci ed oggi dai cinque stelle.

          • Mirko

            Grazie per il complimento, detto da uno che si firma corvo(nero) e rosso(rosso)….è del dordoni o del kavarna?

        • Blizzard

          Se non sono delinquenti come li definirebbe? Comunque è sempre valida la definizione che vede l’unico fascista buono è quello morto. Se poi apppeso tanto meglio!

          • Mirko

            Ricordati che se hai diritto all INPS, INAIL, PENSIONI SOCIALI, PENSIONE INVALIDI CIVILI E DI GUERRA, PENSIONE, SISTEMA SANITARIO NAZIONALE GRATUITO, SUSSIDIO CASE POPOLARI ECC……è grazie al fascista appeso.
            Il fascismo oltre che a disastri ha fatto opere utili che tutt’oggi utilizziamo e ne beneficiamo… Non sono qua a dire pro fascio… Però ragazzi fatevi della cultura

          • Illuminatus

            Hanno perfino fatto rinascere la liuteria a Cremona, senza la quale oggi la città non avrebbe l’attuale identità.

          • Antonio Rossi

            Il merito è stato degli ITALIANI, nel riconoscimento, non del fascismo in sè e poi se non fosse stato con il fascismo, magari l’Italia era di stalin e noi stavamo a ringraziare delle cose buone? ma per piacere, non usate la scusa delle opere di bene per dare manforte ad ideologie estremiste, che siano nere o rosse, hanno portato morti, chi di voi crede che sarebbe si stava meglio allora, mi chiedo se gli avessero fatto la pelle cosa diceva….discorsi da italioti….del tipo in quell’anno berlusconi…in quell’anno prodi…..non attaccano

          • Illuminatus

            Stavo solo affermando una verità che pochi conoscono. Nemmeno tu – l’idea di rilanciare la Scuola di Liuteria era di Farinacci. Detto ciò sono d’accordo (ovviamente) che il Fascismo la lasciato una pessima eredità, come del resto anche il comunismo.

          • Andrea

            Se il fascista appeso non fosse mai esistito avremmo tanti parenti in piu…il fascista appeso era un dittatore, la politica fascista è dittatoriale, stiamo parlando di un esaltato che ha introdotto anche le leggi raziali e ha mandato al macello un sacco di quegli italiani che “amava” e torturato chi non la pensava come lui. Anche Mattarella (che non mi sta simpatico ma non si può definire stupido) dice che dire che “il fascismo ha fatto anche cose belle” è errato, perchè la finalità del fascismo in se è orribile. Comunque se ad ogni articolo scrivete che i fascisti sono buoni e a chi dice il contrario date del comunista, è difficile non vedervi pro-fascio….anche tu devi farti un po di cultura, ti dimentichi per esempio che da quando si è instaurato il fascismo alla guerra, i salari erano bassissimi, la libertà di espressione e di parola inesistente se non filo governativa…e poi ogni cosa che hai detto riguarda le pensioni, che ci sono in tutto il mondo nonostante non abbiano avuto tutti il duce……

          • Mirko

            Ripeto e ripeto il fascismo ha fatto danni ma non si può dire che non ha fatto opere, che tuttora utilizziamo come la galleria 25 aprile, le colonie padane, lo zero idrometrico del po’, la caserma della polizia, il voltone campo sportivo…se vuoi vado avanti.
            E qui parlo solo di cremona, è inutile fossilizzarsi sulla frase il fascismo è solo cattivo…. Non è così….

          • Andrea

            Non hai capito. Nessuno dice che sono cose brutte, io dico che il lato negativo del fascismo è miliardi di volte superiore a quello positivo…i bei palazzi ci sono ovunque anche dove non c’è stato il duce, le pensioni ci sono anche dove non c’è stato il duce…cioè ok non si è limitato a picchiare i suoi connazionali e a mandarli in guerra, ma diciamo che il fascismo lo ricorderei soltanto per quello che poi si è rivelato. In un sacco di altri paesi non c’è stato il fascismo e stanno molto meglio di noi, perchè fermarsi ad idolatrare e cercare spunti positivi su una cosa che è tutt’ora la nostra vergogna? Hitler sicuramente avrà costruito in Germania prima di spedire gli ebrei nei campi di concentramento, ma è una cosa ordinaria, normale. La cosa anomala che si deve ricordare è come è finita, a cosa ha portato quel tipo di politica….Perchè nessuno tira mai in ballo tipo Giolitti quando c’è da citare chi ha fatto cose buone? O Pertini? No, tutti a ricordare quante cose belle ha fatto il duce….Lei nel 45 sicuramente non c’era, come non c’ero io, ma quel signore è stato appeso e hanno fatto delle leggi per vietarne il ritorno…e quelle leggi le ha fatte la stessa gente che ha beneficiato delle pensioni e della Galleria 25 Aprile (che per inciso si chiama così per ricordarci di non fare piu quell’errore!!)…il miglior sistema previdenziale d’europa è quello danese (e loro non hanno mai avuto il duce)…Cioè il mondo va avanti, i governi costruiscono e legiferano, ma non è proprio per ciò che ha costruito che ricorderei Mussolini………

          • Antonio Rossi

            peccato i partigiani dovevano ammazzarli tutti

        • Andrea

          non sono tutti delinquenti nemmeno quelli dei centri sociali…….ma che vuol dire?è innegabile che da un lato e dall’altro sia pieno di gente alla quale piace muovere le mani……

      • Illuminatus

        “i fascisti stanno tornando a suon di idee e principi fuori dalla Storia”.
        Bene, ma i comunisti che stanno facendo? Pic-nic?

        • Mirko

          Concordo

    • CommanderKeen

      Concordo al 100%

  • MENCIA

    commercianti contenti come una pasqua di queste manifestazioni specialmente i bar

  • Oriana Manfredi

    Brave le nostre forze dell’ordine sempre presenti ovunque ci sia bisogno

  • Enzo Carotti

    bravi i nostri dirigenti & funzionari della P.S. / CC / GdF ; ed un ringraziamento ai ragazzi dei reparti mobili, che con spirito di sacrificio e determinazione assicurano ovunque il servizio di ordine pubblico.

  • Romualdo Balocci

    Chiedo gentilmente al sig.G Testi di farci sapere quali centri sociali non siano violenti.

  • tom savelli

    Bisogna chiudere tutto i centri sociali, covi di parassiti, tossici e delinquenti. Sono loro i veri fascisti che usano il pretesto di essere antifascisti per fare casino e picchiare I poliziotti

    • Giuseppe Silvestrini

      La cosa difficile è quella di farglielo capire agli italiani

      • Romualdo Balocci

        Caro Silvestrini,fortunamente gli italiani lo hanno gia capito; rimangono solo i sinistri a crederci solamente perche cio’ crea un alibi alle loro malefatte del passato ,del presente e future

  • Alessandro Generali

    Io ieri ero presente in sala
    Non ho visto braccia destre tese, slogan fascisti, simboli nazzisti o cose simili.
    Ho ascoltato una persona che si è presentata con un programma ben definito e chiaro…voi avete mai letto il programma di CP ? La signorina che ha fatto il suo intervento ed ha regalato un libro sulla Deportazione Nazzista è stata ascoltata da Di Stefano e poi accompagnata fuori dalla Digos, nessuno ha trattato male questa persona…se le avessero torto un capello molti dei presenti sarebbero corsi in suo aiuto…ma non è successo nulla.
    È molto più facile demonizzare un idea…piuttosto che sedersi, ascoltare e poi eventualmente contestare.
    Ma quando parti dal presupposto che CasaPound è il seme del male…tutto il resto giustifica sempre la violenza in nome dell’antifascismo…città blindata, a discapito delle famiglie Cremonesi che potevano godere di una passeggiata domenicale in centro… grazie ai soliti contestatori che si presentano con caschi cappucci e mazze di legno…alla faccia dell’antifascismo.
    Al Cittanova c ‘erano molti cittadini Cremonesi composti e curiosi di sentire cosa aveva da dire il Sig. Di Stefano…alcuni di loro erano andati anche al comizio della Boldrini…quindi ?
    Gente confusa o gente che si vuole informare ?!
    Non demonizzate gente, questo si che è anti democratico!

    • Andrea

      Perdonami, ma ho sentito un sacco di volte parlare quelli di Casapound, li ho sentiti anche parlare di risse con quelli del dordoni o del kavarna e li vedo SPESSISSIMO salutarsi col braccio teso anche in pubblico e in foto su FB. Sono personalmente amico di qualcuno di Casapound perchè ovviamente non mi piace fare di tutta l’erba un fascio, ma anche lui conferma che sono praticamente tutti fascisti all’interno, e conoscendo qualche elemento non li vedo come gli agnellini che vogliono fare del bene e che vengono costantemente ostacolati dai comunisti…sono comunque fascisti…tant’è che la sede di Cremona si chiama “Stoccafisso”, che veniva usato come sostituto del manganello in epoca fascista. Non faccio di tutta l’erba un fascio, certo, ma diciamo che ho ben presente il Casapoundino medio, e non ci vedo molte differenze ne col fascismo ne con gli antagonisti…detto questo, ieri in sala non c’ero…ma in periodo di elezioni non mi sarei di certo aspettato di vedere Di Stefano alzarsi a mollare due pizze alla signora….

  • Alessandro Generali

    Andrea capisco e condivido, in parte, il tuo punto di vista.
    Infatti non piace neppure a me il tipico atteggiamento dei Destroidi del terzo millennio…braccia tese, tattoo con simboli fasci e nazi e soliti sproloqui ignoranti di estrema destra da Bar o da stadio… Il fatto che in questo paese, a causa della parte peggiore del fascismo, si usano 2 pesi e 2 misure.
    La Falce e Martello è accettata di buon grado, nonostante i regimi comunisti ne abbiano fatte e ne fanno tutt’oggi di peggio dei loro contrapposi storici.
    Ma vedi Andrea, esiste una parte sana di persone, e ti garantisco che sono la maggior parte, che riesce a dividere quello che è il male del regime fascista e dal suo peggiore retaggio, da quello che è l’ideologia sana che esiste nel suo interno.
    Parlare di lavoro, di famiglia, di patria, di Italianità per molti di noi é una cosa importante e che non deve essere per forza di proprietà intellettuale del Fascismo, anche se da li nasce.
    Cosi come il socialismo ed il comunismo non viene mai collegato…almeno in Italia…al comunismo di Stalin di Pol Pot di Ho Chi Min e Kim Jong Un.
    Essere antifascisti è corretto, dare spazio alle idee contenute e nate dal Fascismo lo è altrettanto.
    Allora per correttezza intellettuale si dovrebbero eliminare bandiere rosse e nere fasci a falci comunisti e fascisti…ma veramente però…e riparlare di Italia e delle necessità degli Italiani, tutti !

    • Andrea

      Sono in parte d’accordo, anche se non capisco chi parli bene dei comunisti qua da noi. In italia abbiamo avuto il fascismo, trovo normalissimo che si vieti quello e non il comunismo, che mai abbiamo avuto e che nemmeno è una minaccia per il nostro paese (se vi sentite minacciati dai ragazzi dei centri sociali mi dispiace, ma sono convinto che non ci sia nessuna minaccia comunista). Vorrei solo correggere una piccola cosa: “Parlare di lavoro, di famiglia, di patria, di Italianità per molti di
      noi é una cosa importante e che non deve essere per forza di proprietà
      intellettuale del Fascismo, anche se da li nasce”…non è esatto, la famiglia non nasce dal fascismo, l’italianità non nasce dal fascismo…il patriottismo non nasce dal fascismo….il fascismo è solo l’estremizzazione di questi concetti, è il patriottismo mischiato con l’espansionismo e il dominio della razza, è la famiglia ma solo se vista come famiglia pura che sostiene il pnf, perchè altrimenti la stessa famiglia veniva torturata (mio zio è stato torturato davanti ai genitori perchè non si era iscritto al pnf), l’italianità il fascismo l’ha distrutta, altrimenti non saremmo ancora qua dopo 60 anni a darci addosso tra “fascisti” e “comunisti”….non c’è nulla di buono nel fascismo, io sono patriottico, fieramente italiano e a favore della famiglia, ma sono la cosa più lontana dal fascismo che tu possa vedere in vita tua. Casapound è fascista, è un concetto diverso.

  • Davidoff

    Ma guardatevi, 35 commenti record assoluto per questa “testata”. Passano gli anni (ben 70) e siete ancora a bisticciare come all’asilo su chi siano i buoni e i cattivi, lo zio benito o lo zio stalin, peccato che mentre voi litigate i vostri cari amici politici che VOI avete votato vi abbiano svuotato le tasche, oltre che il futuro. Ma non preoccupatevi, tanto se siete pensionati (chissà da quanto) il sederino parato ce l’avete per cui il teatrino vi fa comodo. Ma diciamoci la verità, i veri colpevoli della situazione attuale siete VOI che avete votato i vari craxi, andreotti e compagnia bella, alla faccia dei vostri figli-nipoti. Destra o sinistra alla prova dei fatto sono la stessa identica cosa, nè votati alla falce e martello nè all’olio di ricino, ma solo ai propri sporhi interessi.

    Un giovane, se ancora ne esistono in questo paese

    • Andrea

      Io non ho votato nessuno di quelli che hai citato, e se mi permetti sei qui anche tu a bisticciare ed accusare, non sei molto diverso. Ps sono giovane anche io, ci sta il confronto, l’importante è evitare gli insulti….