3 Commenti

Daspo urbano, a due mesi
da regolamento è
cambiato qualcosa?

foto di repertorio

Il Daspo urbano non decolla. Entrato in vigore da due mesi, ad oggi a Cremona non si è registrato alcun provvedimento, nessuna sanzione, insomma si potrebbe dire che non è stato proprio un successo almeno per ora. Ben venga il Daspo urbano, ma poi va fatto rispettare, è questa la voce comune dei cremonesi che da più parti si alza, infatti in centro città spesso si verificano bivacchi, musica alta senza limite di orario fuori dai locali, poco decoro, un esempio per tutti è la Galleria 25 aprile, dove sostano indisturbati i venditori abusivi, per non parlare dell’accattonaggio molesto soprattutto durante i giorni di mercato, e poi ci sono i giardini pubblici, lì è presa di mira la zona delle montagnole da maleducati cittadini che vanno a fare i loro bisogni. E poi ci sono i rifiuti, c’è ancora chi abbandona i sacchetti sulle aree pubbliche, oltre a quei proprietari di cani, e ce ne sono ancora molti, che non raccolgono le deiezioni del loro amico a quattro zampe o non li custodiscono in modo corretto. Insomma il Daspo c’è, ma dopo la sua entrata in vigore, l’amministrazione non l’ha ancora usato, nonostante piovano continue lamentele.

Silvia Galli 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Michele Aglio

    Il “daspo urbano” si verbalizza “nei luoghi particolari” a coloro che impediscono “l’accessibilità e fruizione degli spazi” o siano, negli stessi luoghi particolari, ubriachi, parcheggiatori abusivi, venditori abusivi o commettano atti indecenti. Non altro.

  • Donato Sgarzi

    Le amministrazioni sono impegnate a spremere i contribuenti, abbiamo solo doveri e non abbiamo più diritti ne la possibilità di usufruire di spazi e servizi pubblici, siamo invasi da balordi e Cremona é diventata una città di mxxxa!

  • Stante59

    L’unico daspo sarebbe per la giunta…