Commenta

Cremona Food Lab, una
esperienza da condividere
Incontro il 22 settembre

L'università di Cremona

Cremona Food Lab: un’esperienza da condividere. Il progetto di innovazione e ricerca nella filiera agroalimentare, di Università Cattolica, Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Comune di Cremona e Camera di Commercio, si presenta alla città sabato 22 settembre, alle 9.30, a Palazzo Cittanova, in un incontro pubblico promosso dal Comune di Cremona, dall’Università Cattolica de Sacro Cuore, dalla Camera di Commercio e da CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria.

Dopo i saluti istituzionali, Lorenzo Morelli, Direttore DiSTAS (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari per una filiera agroalimentare sostenibile) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che illustrerà il “caso Cremona”, da Cremona Food Lab al recupero del complesso di Santa Monica da parte della Fondazione Arvedi Buschini per la nuova sede universitaria.

Seguirà una tavola rotonda dedicata a innovazione, impresa e territorio, moderata da Federico Quaranta, noto conduttore radiofonico e televisivo, da sempre molto legato al mondo dell’enogastronomia italiana e alle eccellenze del territorio, autore e conduttore per la RAI, specializzato in programmi enogastronomici, dal 2003 conduttore di Decanter su Radio 2 e dal 2013 volto de La prova del cuoco (RAI 1).

Protagonisti di questo confronto saranno il Sindaco Gianluca Galimberti, Tiziano Fusar Poli, Presidente Latteria Soresina, Enrico Manfredini, Responsabile Marketing prodotti stagionali Sperlari, Massimo Rivoltini, Socio Amministratore Rivoltini Alimentare Dolciaria, Maurizio Santini, Titolare Salumificio Santini, e Fabio Tambani, Presidente del Consorzio di Tutela del Salame Cremona IGP.

“Lo scopo di questo importante momento divulgativo è fare in modo che il progetto Cremona Food Lab sia sempre di più sentito come progetto della città e del territorio. Questa iniziativa di innovazione e di ricerca è, infatti, al servizio di una intera filiera, fondamentale per l’economia e lo sviluppo di Cremona. E’ necessario condividere questa esperienza e questa occasione con la comunità intera, affinché possa comprenderla, farla propria e sostenerla. E’ importante far conoscere le possibilità che si creano in ambito lavorativo per il futuro anche dei giovani, oltre che di quello dell’intera città. Per tale motivo sono state coinvolte nel convegno, tra gli altri, le aziende, le scuole e le associazioni di categoria”, dichiara la Vice Sindaco con delega allo Sviluppo Maura Ruggeri che, insieme al Sindaco, ha seguito e segue passo passo lo sviluppo di tale progetto.

© Riproduzione riservata
Commenti