Commenta

Inaugurata la Fiera del bovino
Rolfi richiama all'unità
del mondo agricolo

foto Sessa

Inaugurata questa mattina a Cà del Somenzi la Fiera internazionale del bovino da latte, 73esima edizione, ampliatasi ormai da tempo con i corollari del ‘milk village’, area speciale dedicata alle innovazioni tecniche e tecnologiche nel settore lattiero-caseario; e delle aree dedicate agli espositori del biologico (bio village), delle tecnologie per l’agricoltura e la zootecnia (Techno village) e delle bioenergie (bioenergy village). Al taglio del nastro, a fianco del presidente di CremonaFiere Roberto Zanchi, l’assessore regionale all’agricoltura Fabio Rolfi, che ha richiamato la necessità di una coesione del mondo agricolo, oltre alle autorità locali. 130 eventi fra presentazioni, incontri, workshop, dimostrazioni e approfondimenti, tra 24 e 27 ottobre, oltre alla presenza di 800 marchi internazionali del settore.

Tra gli appuntamenti più rilevanti di questa edizione, si segnala la prima edizione dell’Agrinnovation Summit, salone diffuso dedicato all’innovazione e alle tecnologie applicate al settore agro-zootecnico. Saranno presenti alcune delle più interessanti start-up del settore. Agrinnovation Summit è pensato per offrire soluzioni concrete a chi è in cerca di un miglioramento dei processi produttivi, del prodotto stesso e del rapporto costi-benefici, l’Agrinnovation Summit offrirà un panorama completo su tutto ciò che riguarda la tecnologia a servizio dell’agrozootecnia. Agrinnovation e il futuro delle filiere agroalimentari: le nuove prospettive per una produzione di qualità è il titolo del convegno che si terrà il 25 ottobre alle ore 10.00 con la partecipazione di Martin Scholten, General Director of the Wageningen UR Animal Sciences Group, Karina Pierce, Associate Professor of Dairy Production – School of Agriculture and Food Science University College Dublin, Andrea Galli (CREA) e Adelfo Magnavacchi (CRPA).

LE MANIFESTAZIONI COLLATERALI

22^ RASSEGNA SUINICOLA DI CREMONA. L’unico Salone dedicato alla suinicoltura in Italia, nella zona con la più alta concentrazione di allevamenti. Con la sua storia ventennale si è imposto come uno stabile punto di riferimento per il settore.

8° EXPOCASEARIA. Appuntamento focalizzato sulle attrezzature per la trasformazione e sui sistemi di produzione e commercializzazione del latte e derivati (formaggi, ma anche yogurt e gelati).

6° INTERNATIONAL POULTRY FORUM. I maggiori specialisti internazionali di avicoltura si confrontano sulle novità tecniche, veterinarie e di mercato.

8° BIOENERGY. L’unica manifestazione in Italia sulle energie rinnovabili da fonte agricola: non a caso si svolge nella provincia con il maggior numero di impianti a biogas (circa 150).

© Riproduzione riservata
Commenti