Commenta

Calcio a 5 femminile:
pareggio ricco di gol
tra Cremona e Verona

WALCOR CREMONA FUTSAL SP – AUDACE VERONA 7-7

Walcor Cremona: 1 Contesini, 2 Cottini, 4 Valente, 7 Garzon, 8 Frigerio, 9 Ferrari, 10 S. Savazzi, 11 Piccoli, 12 Pini, 19 Scandola, 27 Dedè, 33 Serrao. All. Stefania Caimmi.

Audace Verona: 1 De Berti, 9 Rasetti, 14 Ferrari, 30 Coppola, 28 Marcazzan, 6 Zanetti, 10 Abagnale, 17 Bendinelli, 11 Dal Toè, 4 Bonuzzi, 27 Scalet, 12 De Sanctis. All. Augusto Lucio Solazzi.

Arbitri: Francesco Aufieri di Milano, Maurizio Luigi Schito di Milano. Cronometrista: Massimiliano Tatulli di Mantova.

Reti: 1’27” pt Piccoli, 2’54” pt Dedè, 4’49” pt Abagnale, 9’48” pt Abagnale, 10’38” pt S. Savazzi, 14’10” pt Frigerio, 16’18” pt Rasetti, 17’04” pt Coppola, 19’27” pt Coppola, 3’29” st Piccoli, 3’59” st Rasetti, 7’04”st Dedè, 17’59” st Frigerio, 19’52” st Dal Toè.

Dopo la sconfitta esterna nel turno infrasettimanale, al PalaBosco pari ricco di gol tra grigiorosse, ieri in maglia blu, e veronesi. Il match ha completato il triangolare del primo turno di Coppa Italia, che vale la qualificazione al turno successivo per le ospiti. Per le padroni di casa, una partita giocata in tranquillità, che ha arricchito il tabellino con le doppiette di Dedè, Frigerio e Piccoli e che è stata utile per provare schemi e intesa, in vista del prosieguo della stagione.

In apertura, da una palla recuperata a centrocampo nasce il primo gol di Piccoli, e poco dopo Cottini consente a Dedè di raddoppiare da due passi. Contesini non può nulla sul tiro di Abagnale da fuori, sporcato da una deviazione e poco dopo, la numero dieci ospite pareggia, chiudendo in gol con eleganza una triangolazione con Dal Toè. Frigerio in posizione centrale invita al tiro dalla sinistra S. Savazzi che con un diagonale manda alle spalle di De Berti. È il momento migliore per le ragazze di Stefania Caimmi, che al quarto d’ora costruiscono il 4 a 2 con un’azione che si sviluppa in orizzontale: Serrao apre sulla destra per l’accorrente Frigerio la quale spedisce nell’angolino in basso a sinistra. Verona reagisce e accorcia le distanze con una conclusione perentoria di Rasetti sotto l’incrocio, ma al 16’ arriva il nuovo pari, con l’ottima Coppola, ben appostata davanti a Contesini. Il tempo si chiude con il momentaneo vantaggio dell’Audace ancora con Coppola.

Nella ripresa, sussulto cremonese con Piccoli che bissa il gol della prima frazione, trasformando in rete un calcio di punizione dal limite, ma il pareggio dura poco perché l’Audace torna avanti con la solita Rasetti. È Dedè, che con caparbietà riporta in pari la Walcor, con una conclusione a mezza altezza; di Frigerio il nuovo vantaggio per le ragazze del presidente Dall’Asta, con un’azione che si sviluppa in velocità, tra S. Savazzi e Dedè. Quando ormai la vittoria sembrava cosa fatta però, l’Audace ripropone uno schema già visto e sul corner di Abagnale interviene di prima intenzione Dal Toè, che manda sotto l’incrocio dove Contesini non può arrivare, per il pareggio definitivo.

Nel dopo gara, c’è spazio per la gioia di Sara Piccoli, tornata al gol dopo circa 7 mesi: “Il secondo gol, quello su punizione nei primi minuti del secondo tempo l’ho apprezzato di più, ma al di là dei due gol, che spero mi abbiano sbloccato in questa stagione, la cosa più importante – conclude la bionda veronese – è proseguire così, cercando di essere utile alle compagne, assicurando il mio contributo alla squadra”.

© Riproduzione riservata
Commenti