Un commento

Varese passa al PalaRadi
contro una Vanoli
discontinua: 79-82

(foto Sessa)

E’ l’Openjobmetis Varese ad aggiudicarsi il lunch match di giornata violando il PalaRadi 79-82. Gli uomini di Caja restano sempre avanti nel punteggio, partendo addirittura con un parziale di 2-21 nel primo quarto, ma chiudono solo sull’ultima azione con il libero di Moore dopo che la Vanoli per l’ennesima volta era riuscita a recuperare e a portarsi ad un solo possesso di distanza con palla in mano. A condannare la Vanoli sono certamente le 16 palle perse, contro le sole 3 recuperate, molte delle quali hanno permesso a Varese punti facili in contropiede. L’Openjobmetis ha invece un saldo positivo con 11 recuperate a fronte delle sole 9 perse. La percentuale da tre punti (41%, 17/41) aiuta Cremona a rimanere in partita. Il dato a rimbalzo vede prevalere la Vanoli di un’incollatura (40-37) ma i 44 punti subiti dentro l’area raccontano una verità diversa con Varese che riesce a sfruttare bene il gioco interno e molte seconde opportunità su tiro sbagliato.

Parte forte Varese sfruttando appieno una buonissima difesa e il fatto di trovarsi di fronte una Vanoli fin troppo intimorita. 2-21 il parziale con le sei palle perse dai biancoblù nel primo quarto che regalano agli ospiti punti facili da contropiede. Il centro dell’area è poi il regno assoluto di Tyler Cain che chiude i primi dieci minuti con 8 punti e 6 rimbalzi. Il periodo si chiude 10-25 e solo sul finire, grazie all’ingresso in campo di Demps e Ruzzier, Cremona comincia a trovare buone soluzioni che fanno presagire un cambio di inerzia. Cambio di inerzia che si concretizza nel secondo parziale dove la Vanoli, grazie alla ritrovata vena da tre punti (7/11) riesce a raddrizzare l’incontro portandosi a un solo possesso di svantaggio. Crawford (11 punti con 3/4 da tre) e Aldridge (9 punti con 3/6 da tre) guidano la rimonta. All’intervallo lungo si va sul 38-39 per gli ospiti. Al rientro Cremona impatta a 41 con la tripla di Diener, ma è ancora Varese a dare l’ennesimo strappo all’incontro. 7 punti di Avramovic e una tripla trovata sulla sirena dei 24’ da Moore ridanno ossigeno a Varese che arriva ad avere nuovamente anche 14 punti di vantaggio 45-59. La Vanoli però ci crede sempre e con tre triple di Aldridge, Crawford e Demps ricuce lo strappo per il 54-61 al 30’. Il copione si ripete nell’ultimo periodo con l’Openjobmetis che sembra avere saldamente in mano l’incontro al 36’ sul punteggio di 66-76. Ma Cremona non alza bandiera bianca risalendo, grazie ancora a Aldridge e Crawford, oltre che alla tripla di Ruzzier, sino al 77-79 e poi al 79-81 palla in mano. In entrambe le occasioni il potenziale sorpasso non si concretizza e Varese chiude con il libero di Moore a 0.6 decimi dalla sirena.

 

Fotoservizio Francesco Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    partita sbagliata sin dall’inizio