2 Commenti

Mattera (Ad progetti): Il ribasso
per il multipiano Aem in linea
con media per questo tipo di gare

Lettera scritta da Arch. Giuseppe Mattera

Egregio direttore,

stamattina la stampa locale dell’Isola d’Ischia ha ripreso la notizia da Voi pubblicata in merito all’affidamento alla scrivente società della progettazione del parcheggio pluripiano di via Dante (leggi qui: https://www.cremonaoggi.it/2018/11/23/uno-studio-ingegneria-ischia-progettera-multipiano-via-dante/).

Nel ringraziarLa per la notizia pubblicata che costituisce per noi, piccola impresa del sud, motivo di orgoglio, dobbiamo purtroppo replicare ai commenti apparsi in calce alla notizia stessa.

Capisco che “la rete” è sempre attenta agli eventi, anche quando questi riguardano fatti risalenti a vent’anni orsono. Mi corre l’obbligo di precisare alcuni aspetti e fugare qualche dubbio che sembra emergere dai citati commenti.

La nostra piccola società d’ingegneria partecipa a gare per l’affidamento di servizi attinenti l’architettura e l’ingegneria quasi in tutta Italia. Abbiamo vinto gare in Campania, Piemonte, Abruzzo, Lazio, Sardegna ed oggi anche in Lombardia.  La gara di Cremona ci ha visto contrapposti a sei raggruppamenti locali, noi eravamo l’unica compagine che per raggiungere i requisiti richiesti dal bando di gara non ha dovuto ricorrere a tale formula, possedendo da sola i requisiti richiesti. Il ribasso offerto da noi è in linea con i ribassi medi per tali tipologie di gare. L’OICE, l’organizzazione delle società d’ingegneria, ha certificato che per il 2016 il ribasso medio è stato il 44% in netto aumento rispetto agli anni precedenti, ed oggi in costante aumento. Possiamo garantire che gli ultimi ribassi per le gare di progettazione, in alcuni casi, hanno superato il 60%. In una gara in Puglia, uno studio di Novara si è aggiudicato la gara con un ribasso del 67%.

La distanza di 800 km non può essere un ostacolo affinché si possa produrre una progettazione. Mi scuso con il paragone irriverente, ma mi domando, come fanno tanti architetti con studio a Londra o Parigi a fare progetti in Giappone?

In ordine alla pubblicazione dei reati a me ascritti, mi preme sottolineare, che dopo aver digitato il mio nome sul motore di ricerca, invece di fermarsi alla prima notizia, bastava andare qualche pagina più avanti e si sarebbe potuto leggere della mia assoluzione, per lo stesso caso, per non aver commesso il fatto, circostanza confermata dal mio casellario giudiziario dove non risulta nulla. Ultima considerazione vorrei esprimerla sul commento relativo al
“pacco”, che appare, a mio parere offensivo e gratuito. Non forniamo pacchi a nessuno, produciamo un servizio frutto di 34 anni di esperienza professionale supportata da una certificazione di qualità ISO 9001 che attesta le nostre capacità.

Cordialità,

Architetto Giuseppe Mattera – AD progetti 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Illuminatus

    Con “pacco” non era mia intenzione offendere Lei, visto che non La conosco né sono del Suo settore, bensì esternare il mio personale disappunto per il sistema della preferenza del massimo ribasso.

    L’azienda per la quale ho la fortuna di lavorare produce i prodotti più costosi del proprio settore, ma nonostante ciò il fatturato è in crescita da sette anni ininterrottamente. E questo è perché offriamo i prodotti migliori. Anche le auto che guido non le ho scelte perché costavano di meno.

    Non credo che Renzo Piano o Frank Gehry si aggiudichino le commesse perché offrono maggiore sconto, ma potrei sbagliarmi. Comunque auguri di buon lavoro.

  • Mario Rossi SV

    Mah…