Ultim'ora
16 Commenti

Piano Urbano della
Mobilità Sostenibile,
incontro con il Duc

Sono iniziati gli incontri con gli stakeholder sulle strategie ma anche sulle prime azioni previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums) con la partecipazione dei rappresentanti dell’A.T.I. Redas Engineering Srl e TeMA Territorio Mobilità Ambiente Srl alla quale ne è stata affidata la redazione. Grazie ai contributi che emergeranno in questa fase di confronto e interlocuzione verranno elaborati gli elementi che caratterizzeranno una programmazione complessiva, fondamentale per il governo della mobilità cittadina a medio-lungo termine, che sarà adottata e poi sottoposta al Consiglio comunale per l’approvazione.

Il primo confronto si è tenuto nel pomeriggio con i componenti del Duc (Distretto Urbano del Commercio), coordinato dall’Assessore con delega al Commercio Barbara Manfredini, e con la presenza dell’Assessore alla Mobilità Alessia Manfredini, al quale ha fatto seguito una seconda informativa alla Commissione consiliare Ambiente e Mobilità, convocata dalla presidente Francesca Pontiggia.

Nelle prossime settimane il confronto avverrà con i sindaci dei Comuni limitrofi, con i rappresentanti della Provincia, incontro al quale è stata invitata anche la Regione. Saranno poi coinvolti i Comitati di Quartiere, i rappresentanti delle varie associazioni, le organizzazioni sindacali, le società che gestiscono i parcheggi, l’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale, Arriva Italia Srl (gestore del trasporto urbano e provinciale), Rete Ferroviaria Italiana (RFI), le società che stanno installando le colonnine elettriche (Enel X e A2A), gli ordini professionali, le scuole e le università.

Nella riunione con i componenti del Duc, l’Assessore Barbara Manfredini, ha introdotto i lavori sottolineando che il Piano contiene una visione complessiva della città, è aperto alle osservazioni e alle proposte di tutti gli stakeholder, e dunque anche dei rappresentanti delle associazioni di categoria, un piano che guarda al futuro e che si propone, tra l’altro, di rendere sempre più fruibile e vivibile il centro cittadino.

In sede di commissione consiliare, partendo dal quadro conoscitivo di riferimento costruito in questi mesi, che ha permesso di condensare in un unico documento tutti i dati utili ed aggiornati al 2018 sulla mobilità cittadina (flussi di traffico, sosta, utilizzo delle ciclabili, trasporto pubblico), l’Assessore Alessia Manfredini ha comunicato che “la Giunta ha già individuato gli obiettivi da raggiungere nei prossimi anni, le linee programmatiche orientate a rimodulare i dati attuali portandoli a 30-30-30-10 (mobilità privata dal 53% al 30%, mobilità ciclabile dal 20% al 30%, mobilità pedonale dal 22% al 30% e trasporto pubblico dal 5% al 10%) intervenendo sulle strategie del Piano che si articolano in otto ambiti tematici”.

Oltre a queste, già indicate dalla delibera di Giunta del 14 novembre scorso, è stata presentata la seconda fase (linee strategiche di intervento) e la terza fase (elaborazione del Piano e Vas – Valutazione Ambientale Strategica) con le prime ipotesi di azioni, misure e interventi per la costruzione degli scenari. “Su queste azioni da realizzare a breve e medio termine l’Amministrazione si è confrontata e continuerà a farlo nelle prossime settimane accogliendo suggerimenti, idee e proposte” ha detto l’amministrazione.

I consulenti di Redas Engineering Srl e TeMA, che affiancano i tecnici del Settore Mobilità in questa importante programmazione, hanno poi illustrato nel dettaglio le linee strategiche e le prime indicazioni sugli otto ambiti individuati in ordine di priorità: migliorare le performance del trasporto pubblico, rimodulare le performance del trasporto privato a favore di modalità a minor impatto, favorire la mobilità condivisa e la mobilità elettrica, preservare e migliorare la qualità ambientale, massimizzare la sicurezza degli spostamenti, migliorare la logistica urbana e la distribuzione delle merci, incrementare l’utilizzo di sistemi Its -Intelligent Transport o Transportation Systems, sistemi di trasporto intelligente – applicati alla mobilità di passeggeri e merci, migliorare l’accessibilità del territorio e facilitare l’accessibilità dei cittadini. Per ognuna di esse sono state inoltre fornite indicazioni sullo stato attuale, sugli obiettivi che si intende raggiungere entro il 2029, nonché le azioni, le misure e gli interventi da avviare.

“In tema di mobilità – ha dichiarato l’Assessore Alessia Manfredini – l’approccio è decisamente cambiato rispetto al passato in quanto ora dapprima si pianifica, poi si elaborano i progetti e li si realizza utilizzando in parte risorse proprie ed in parte ottenute partecipando a specifici bandi. Un esempio di questo nuovo approccio lo sono il Biciplan, ma anche il Piano della sosta e della mobilità del centro storico del 2015, che ha permesso di riorganizzare la ZTL e le aree di sosta riservate ai residenti, senza dimenticare il riordino della viabilità e la moderazione del traffico in alcuni quartieri e l’introduzione delle app per i parcheggi. E’ importante inoltre il completamento dell’assetto di via Dante: una prima fase è stata inserita nel Patto Lombardia in modo da rimodulare, attraverso i fondi previsti, la zona circostante la stazione ferroviaria. Altro fronte sul quale intervenire è la riqualificazione di via Giordano: in questo caso sarà indispensabile reperire risorse ricorrendo a forme di cofinanziamento”.

“Grazie alle azioni propedeutiche intraprese, i tempi sono maturi per colmare, attraverso un piano che interessa l’intera città, un vuoto più che ventennale. L’attuale Amministrazione, con una visione di ampio respiro, ha indicato uno scenario ambizioso ma in linea con gli indirizzi dell’Unione Europea, puntando pertanto sul riequilibrio delle attuali modalità di spostamento e sulla sostenibilità ambientale: questo significa, tra l’altro, avere un trasporto pubblico più appetibile, un maggior utilizzo dei mezzi elettrici e di quelli condivisi, una ciclabilità sempre più diffusa, pedoni che si possono muovere in sicurezza”, ha concluso l’Assessore.

© Riproduzione riservata
Commenti