Ultim'ora
6 Commenti

Mozione FI su Cr-Mn approvata
Salini: 'Importanza strategica,
ora raddoppio linea ferroviaria'

“La mozione che abbiamo proposto in Provincia nasce da un confronto condiviso con oltre 70 amministratori del centrodestra. Ribadisce l’importanza strategica dell’autostrada Cremona-Mantova non solo per la provincia ma per l’intero Sud della Lombardia, e chiede al Governo di impegnarsi per sostenerne economicamente la realizzazione. L’approvazione del testo all’uninamità, ieri in Consiglio provinciale, è una vittoria importante di tutto il territorio, che ha riconosciuto la bontà della nostra battaglia”. Commenta così Massimiliano Salini, eurodeputato e commissario provinciale di Forza Italia, il via libera unanime alla mozione sulla Cr-Mn presentata dai consiglieri Alberto Sisti, Gianni Rossoni e Massimo Mori della lista Centrodestra per Cremona’.

“Il Tavolo provinciale per la competitività ha preso atto della bontà del contenuto sintetizzato nel documento – sottolinea Salini – sposando quella che il territorio considera una priorità, territorio che grazie all’approvazione unanime della mozione ora potrà presentarsi compatto al Tavolo regionale dell’11 dicembre con il governatore Attilio Fontana”. Il commissario azzurro, poi aggiunge: “In provincia di Cremona ci sono diversi fronti aperti sul tema delle infrastrutture, ma è importante ribadire che hanno tutti pari dignità: la messa in sicurezza dei ponti, la realizzazione dell’autostrada Cremona-Mantova e il raddoppio della linea ferroviaria Mi-Cr-Mn non possono e non devono escludersi tra loro, restano tutti investimenti fondamentali di cui abbiamo assoluta necessità e che vanno portati a conclusione quanto prima”.

“La Cremona Mantova – conclude Salini – è una concessione affidata. L’obiettivo è garantire che i lavori procedano con la massima rapidità. E la collaborazione tra Regione, Governo e privati è un elemento essenziale affinché l’opera sia realizzata. Per questo dobbiamo proseguire senza indugi, senza cadere nell’errore che il Governo a trazione pentastellata sta facendo su grandi opere come la Tav, dove si è deciso di attivare l’ennesima inconcludente analisi costi-benefici. L’opera è necessaria e dobbiamo batterci contro la politica pigra che non vuole assumersene la responsabilità ma è tentata di rimandarla perdendo tempo e provocando danni ai territori e alle imprese”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti