Cronaca
Commenta4

Parcheggi: entro fine marzo accordo Aem-Zamboni; slitta prima udienza Comune-Saba

Il parcheggio Santa Tecla in via Bissolati in futuro sarà gestito da Aem. A fine marzo la trattativa tra il presidente di Aem Massimo Siboni e il farmacista Federico Zamboni, attuale proprietario del parcheggio, sarà con molta probabilità chiusa. Il parcheggio diventerà a pagamento, ma verranno fatte delle sperimentazioni, iniziando con una tariffa calmierata che si dovrebbe aggirare intorno agli 85 centesimi di euro. Il canone annuo che Aem dovrà pagare al proprietario dovrebbe aggirarsi intorno ai 10mila euro, dunque 4000 mila euro in più rispetto al canone che il Comune versava ad Ats Valpadana, ex proprietaria del parcheggio. Il Comune aveva disertato il bando fatto da Ats, sperando che andasse deserto, invece a sorpresa si è presentato il farmacista Zamboni che lo ha acquistato per 200mila euro.
Intanto sulla questione Saba, l’udienza che avrebbe dovuto svolgersi domani, 27 febbraio davanti al Tar di Brescia non si terrà, in quanto c’è stata una richiesta di rinvio da parte del concessionario. L’udienza riguardava il primo dei tre i ricorsi depositati da Saba contro altrettanti atti amministrativi del Comune, che riguardano la risoluzione del contratto. Uno di questi riguarda l’indennizzo per i mancati introiti derivanti all’azienda in base alle attuali condizioni contrattuali, oggetto di diverse rivisitazioni degli anni, sempre andate nella direzione di aumentare il numero di stalli gestiti dalla multinazionale.

© Riproduzione riservata
Commenti