3 Commenti

Minaccia ragazza col coltello
per costringerla ad incontrare
amico timido: 17enne nei guai

Un 17enne nato a Crema e residente a Soresina è stato denunciato per violenza privata aggravata e porto abusivo di arma per avere costretto,  lo scorso luglio, una ragazza del suo paese a seguirlo al fine di farle incontrare un amico che voleva conoscerla ma non aveva il coraggio di rivolgersi a lei direttamente. Una vicenda che ha dell’incredibile, quella appurata dai Carabinieri di Soresina, ai quali qualche giorno dopo, all’inizio di agosto, si sono rivolte la ragazza e la madre per denunciare l’accaduto. Il racconto della ragazza, verificato dai carabinieri, si è rivelato veritiero. In breve, quella sera di luglio, la studentessa, che frequenta un istituto tecnico a Cremona, era in compagnia di una decina di amici di pari età in via Montenero, quando era stata avvicinata da un ragazzo in bicicletta. Questi aveva estratto un coltello di una quindicina di cm, tra lama e manico e l’aveva costretta a seguirlo, per raggiungere, poco distante, altri due ragazzi.  Il 17enne con il coltello in mano quindi si rivolgeva ad uno dei due, vantandosi del fatto di avere portato al suo cospetto la ragazza. Dopo la “dichiarazione”, sempre tenendo il coltello in mano, il 17enne diceva alla 15enne che ora aveva il permesso di allontanarsi. La ragazza successivamente, aveva riconosciuto attraverso un social network  uno dei tre giovani, confidandosi con la madre e rivolgendosi ai Carabinieri.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Piccoli delinquenti crescono

    • Gemelli

      Male , molto male.

  • Chicca

    Seri problemi !! Incredibile !!!!