Commenta

Abeti e foto del disastro
della 'Foresta dei violini'
esposti a Cremona

La ‘Foresta dei violini’ della val di Fiemme scenderà virtualmente dalle montagne e arriverà in pianura a Cremona, a pochi metri dalla sepoltura del massimo maestro della liuteria Antonio Stradivari. Nei giorni in cui la città festeggia la sua tradizione liutaria e musicale attraverso il Cremona Musica International Exhibitions and Festival 2019, dal 21 settembre parti di abeti rossi distrutti dalla tempesta Vaia, saranno esposti in Piazza Roma a Cremona per sensibilizzare sui temi dell’ambiente. Altri abeti troveranno collocazione vicino ai padiglioni fieristici.

Sempre dalle ore 16 del 21 settembre sulla Bertazzola del Torrazzo sarà aperta la mostra fotografica ‘Rinascita con la musica’, allestimento che permetterà ai visitatori di ripercorrere e vedere le immagini del disastroso evento che nell’ottobre 2018 in poche ore ha abbattuto centinaia di migliaia di abeti rossi. “La solidarietà ambientale, la musica, la liuteria – fanno sapere gli organizzatori – trovano così spazio all’interno del monumento più rappresentativo della città cremonese”. A completare la settimana di eventi, la sera del 28 settembre è in programma, in piazza del Comune di alle 21, il concerto Pianolink Silent Wifi Concert per pianoforte e chitarra. Gli ascoltatori, attraverso cuffie collegate wifi, da ogni punto della piazza, potranno godere dell’esibizione attraverso una sorta di audizione personalizzata.

Le iniziative verranno realizzate con il supporto di Regione Lombardia che, nel 2019, ha in capo la presidenza europea di EUSALP –un accordo siglato tra Italia, Francia, Germania, Austria , Slovenia, Svizzera e Liechtenstein e le loro 48 regioni e province autonome che si trovano attorno alla catena alpina per lo sviluppo di una strategia macro regionale. Uno dei temi fondamentali della presidenza lombarda è la green economy declinata come salvaguardia e solidarietà dell’ambiente montano, cultura che da esso deriva e innovazione digitale che si deve sviluppare nei territori che fanno parte della macroregione alpina.

A creare e organizzare gli eventi sono la Camera di Commercio di Cremona e Cremonafiere che hanno voluto creare un legame tra l’esposizione degli strumenti nei padiglioni fieristici e la città. Collaborano anche la Diocesi di Cremona – che ha acconsentito l’allestimento dell’esposizione fotografica nel luogo simbolo della città: il Torrazzo – e il Comune di Cremona che ha reso disponibili gli spazi dove verranno collocati i tronchi degli abeti rossi e per la sede del concerto. Parteciperà all’evento anche il Comune di Predazzo (Trento) da dove, invece, provengono gli alberi. La manifestazione cremonese ha come partnership privata la società Ciresa della Val di Fiemme che da anni partecipa Cremona Musica International Exhibitions e che ha curato la mostra di fotografia.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti