28 Commenti

Cittadinanza onoraria
a Liliana Segre: la mozione
dei gruppi di maggioranza

Liliana Segre a Cremona, al teatro Ponchielli, nel febbraio 2018 (foto Sessa)

E’ stata depositata dai partiti di maggioranza una mozione al Consiglio Comunale per il conferimento della Cittadinanza Onoraria del Comune di Cremona alla senatrice della Repubblica Liliana Segre. Un provvedimento che già molti Comuni hanno adottato, in segno di solidarietà nei confronti della donna, vittima degli haters.

“Liliana Segre nata a Milano il 10 settembre 1930 è testimone vivente di una delle più grandi tragedie collettive prodotte dal nazifascismo nel secolo scorso” scrivono i capigruppo Lapo Pasquetti, Roberto Poli, Enrico Manfredini. “Sebbene cittadina italiana, ma bollata per essere ‘di razza ebraica’, subì l’ignominia delle leggi razziali del 1938, dapprima con l’espulsione dalla scuola pubblica all’età di otto anni e, successivamente, ad appena tredici anni, con la deportazione nel campo di concentramento di Auschwitz dove quell’ignominia le venne impressa sulla pelle con il numero 75190.

Uscì da quell’inferno il I° maggio del 1945. Dei 776 bambini italiani di età inferiore a 14 anni deportati in quel campo di sterminio Liliana Segre è una dei soli 25 sopravvissuti. Di quella storia, dagli anni novanta Liliana Segre si è fatta testimone instancabile per trasmettere a tutti noi e alle future generazioni due fondamentali insegnamenti civili: non restare indifferenti di fronte all’imbarbarimento e alla violenza che sotto ogni forma tenta di riaffacciarsi nella Storia; non coltivare alcun sentimento di odio, anche nei confronti di coloro che sono responsabili della nostra e dell’altrui sofferenza.

L’alto valore morale e civile del Suo impegno è stato riconosciuto da innumerevoli istituzioni e il 19 gennaio 2018 anche dal Presidente della Repubblica italiana che, ad ottanta anni dall’introduzione delle leggi razziali nel nostro Paese, ha voluto conferirLe il titolo di Senatrice a Vita. Oggi, le forze della maggioranza dell’amministrazione comunale Cremonese, riconoscendo l’impegno della Senatrice Liliana Segre e il valore della memoria come leva fondamentale per mantenere vivo il ricordo del passato, nel ribadire la propria avversione contro ogni potere totalitario, a prescindere da qualunque ideologia, chiedono che la nostra Amministrazione conferisca alla stessa Liliana Segre la cittadinanza onoraria del Comune di Cremona”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Giuseppe

    Mi sembra una buona iniziativa che dà alla senatrice Segre il segno di un’Italia che non cede a chi vuole seminare odio. Tacere è già un segno di cedimento nei confronti di questa gente.

    • Angelo Dellamorte

      Bravo Giuseppe! Tacere è già un segno di cedimento nei confronti di questa gente!!! Sottoscrivo!!!

  • Seba

    Perché non dare anche la cittadinanza a Solženicyn ? O 66 milioni di morti nei Gulag e i nostri connazionali nelle foibe non meritano la stessa attenzione ? Ah già non è politically correct

    • Angelo Dellamorte

      Ti commenti da solo

    • Italiana

      66 milioni di morti???? Ma informati, che è meglio. In ogni caso, una volta per tutte: sarebbe come se in Russia avessero giornate dedicate, memoriali etc. contro il nazismo, che da loro non è arrivato. Ce la fai a capire?

    • coD77

      Leggi Il Foglio e ascolti Mario Giordano?

      • Seba

        No ho letto arcipelago gulag tutti e tre i volumi . Comunque voi sinistroidi quando vi si punge sul vivo …

        • coD77

          Solženicyn ha scritto che sono stati 66 milioni i morti nei gulag?
          Credo che tu debba rileggerli

          • Seba

            Informati….. 66 milioni quelli conosciuti . Vai su Google digita morti nei gulag sovietici . Ah già ma voi globalcattocomunistiradicalchic siete negazionisti quando si tratta dei vostri
            Non riesco a copiare i link

          • coD77

            Da Wikipedia (covo di globalcattocomunistiradicalchiconscappellamentoadestra):

            “Il numero di morti è ancora oggetto di indagine: una cifra provvisoria è 2.749.163”

      • MrCairo

        Giuro che se dopo aver letto il mio commento rispondi con “ecco un’altra checcacattocomunista” mi tatuo sul polpaccio Lilli Gruber che limona con Almirante

        • coD77

          ecco un’altra checcacattocomunista

        • Andrea

          fuori la foto del tattoo

    • Abiff

      Veramente sarebbero di poco inferiore ai 95 milioni i morti per comunismo:

      Unione Sovietica, 20 milioni di morti
      Cina, 65 milioni di morti
      Vietnam, un milione di morti
      Corea del Nord, 2 milioni di morti
      Cambogia, 2 milioni di morti
      Europa dell’Est, un milione di morti
      America Latina, 150 000 morti
      Africa, un milione e 700 000 morti
      Afghanistan, un milione e 500 000 morti
      Movimento comunista internazionale e partiti comunisti non al potere, circa 10 000 morti

      (fonte Stéphane Courtois et al.)

      • Andrea

        che tristezza questa vostra gara a chi ha fatto più morti…Come se fare meno morti degli altri ti rendesse meno sbagliato…sempre di milioni di morti stiamo parlando! Vi chiedete sempre perchè qua si parla di morti del fascismo e non del comunismo…beh forse perchè qua non abbiamo avuto il comunismo sovietico, nè il rischio di avere il comunismo sovietico, nè personalità politiche di spicco che spingono per il comunismo sovietico….ma son dettagli…vuoi il nazifascismo perchè ha fatto solo qualche milione di morti?

        • Abiff

          Andrea, io non voglio nulla, certamente non gareggiare. E solo che a volte si dimenticano certe cose (vedi ad esempio l’Olocausto) allora c’è chi ritiene doveroso ricordarle.

          • Andrea

            Stupidaggini. A voi piace ricordare i morti Russi e Cinesi quando la gente tira in ballo quelli del fascismo nostrano. E’ sempre stato così e sempre lo sarà. Sai quante volte ho letto i milioni di morti del comunismo? e ogni anno aumentano…all’inizio erano 20 milioni. So più cose sui morti del comunismo che su quelli del fascismo. I nostalgici hanno sempre questo pallino per le morti del comunismo, e casualmente le tirano fuori ad ogni deriva fascista. Basta, il comunismo è uno schifo, il fascismo è uno schifo, la conta delle morti è uno schifo se usata per giustificare questo e quello. Basta, a 80 anni dalla fine della guerra cominciate a stufare.

          • Abiff

            A “voi chi” scusa? Io non faccio politica, qui commento e basta. Nella vita fuori faccio il possibile per ricordare che la politica genera morti se non si sta attenti. Vergognati tu.

          • Andrea

            A voi che ricordate chi ha ucciso chi

    • Marco

      Non è politically correct. È il classico goffo tentativo di lavaggio di coscienza dei simpatizzanti nazifascisti.

    • Andrea

      Hai mai visto un campo di lavoro Russo? hai mai conosciuto o avuto in famiglia qualche morto/ferito/represso stile gulag? Perchè mio nonno (che ha fatto la guerra) ha visto parecchi morti legati al fascismo. Son sicuro che se mi chiamassi Vladislav ora starei commemorando i morti del comunismo. Ma siamo in Italia, e son qua a leggere i commenti sul giornale di gente che si chiede sinceramente come mai stiano chiedendo alla Segre di accettare la cittadinanza onoraria quando farebbero meglio a commemorare le morti del comunismo sovietico. Secondo te c’entra il politically correct? non è che, forse, il fatto che Mosca sia a 2.700 km da qua c’entri qualcosa?

      • Seba

        Le foibe dove le metti si tratta di connazionali….. ah già ma voi sinistroidi vedete la pagliuzza nell’occhio altrui e non vedete la trave nel vostro …… beeep

        • Andrea

          Tu stai parlando dei gulag e di Solzenicyn dicendo “allora perchè non diamo la cittadinanza anche a lui?”. “Liliana Segre” come nome ti sembra più o meno nostrano di Solzenicyn? No perchè a me uno sembra italiano e l’altro russo….allora a chi dovremmo dare razionalmente la cittadinanza onoraria? Nelle foibe sono morte 11mila persone (pace all’anima loro), ben lontani dai 66 milioni russi (o quanti sono). Ora spiegami perchè dare la cittadinanza onoraria alla Segre sarebbe un torto verso questi poveri connazionali. Spiegamelo perchè davvero non capisco come onorare una sopravvissuta ad un disastro come l’olocausto dovrebbe in qualche modo disonorare quelle 11mila persone. Ti prego, spiegamelo, perchè io riesco solo a vedere un nostalgico che si lamenta perchè gli ricordano che ci sono anche dei sopravvissuti tra le vittime fatte dai suoi.

  • coD77

    Ormai è una gara a dare la cittadinanza alla Segre, sta facendo la collezione

  • Piero

    La signora ha appena rifiutato quella offerta da Napoli…

  • paul

    👍👍👍

  • CommanderKeen

    Peccato che si usi un mezzo così nobile per fini meramente demagogici e politici.

  • paul s

    Perche’ la Segre non parla dei morti e orrori subiti dai palestinesi da parte degli ebrei. In quanto ai rossi, usano gli ebrei solo quando gli servono per attaccare la destra, poi ritornano al loro anti sionismo , come simbolo contro lo sfruttamento delle grandi multinazionali verso le classi operaie. Poveri ipocriti.