Commenta

All'ospedale di Cremona
l'albero di Natale
contro il bullismo

I giovani del progetto Book Box lanciano un messaggio: stop ai pregiudizi, sì alla conoscenza reciproca e alla comunicazione.
Ciascuno è unico e speciale e merita di dar voce al suo pensiero. Bullismo e cyber-bullismo è il tema scelto dai giovani del progetto Book Box per allestire il tradizionale albero di Natale posto nell’atrio dell’ospedale di Cremona. Due i colori rappresentativi utilizzati per gli addobbi: rosso, area che ospita immagini e parole che corrispondono a ciò che occorre contrastare; bianco, zona in cui sono proposti alcuni modi per combattere il pregiudizio e l’ignoranza che può portare al bullismo. Come si legge nel messaggio apposto sull’albero: “E’ dalla conoscenza reciproca e dalle relazioni significative che nascono i “ponti della comunicazione” (qui rappresentati dalle parole, dalle frasi e dai libri); quei ponti che avvicinano le persone e le fanno sentire accolte, incluse, in un tessuto sociale dove ciascuno possa sentirsi unico e speciale, nel diritto irrinunciabile di dar voce al suo pensiero.

Book Box è un progetto in rete, realizzato da Cooperativa Società Dolce, ASST Cremona, Anffas, Cooperativa Società Ventaglio Blu, Associazione Accendi il Buio, Comune di Cremona e Rete Bibliotecaria Cremonese.
BookBox è una biblioteca speciale dove la cura, l’aggiornamento periodico e la distribuzione di volumi e riviste a studi, ambulatori e servizi del territorio è affidata a ragazzi autistici.
Accompagnati da educatori esperti, periodicamente, i ragazzi si preoccupano di consegnare libri garantendo un ricambio periodico dei titoli al fine di assicurare una buona scelta a chi ritorna più volte nello stesso luogo.

© Riproduzione riservata
Commenti