Ultim'ora
Un commento

Il 35enne che ha investito i due
ciclisti: 'Sono pentito'. Martedì
l'interrogatorio, il 18 i funerali

Mirko Gianesini

Si terrà domani nel carcere di Canton Mombello a Brescia l’interrogatorio per la convalida dell’arresto nei confronti di Mirko Gianesini, il 35enne di Verolanuova che sabato pomeriggio ha investito e ucciso i due ciclisti cremonesi Francesco Bianchi, 70 anni, e Gianfranco Vicardi di 67. L’accusa nei suoi confronti è di duplice omicidio aggravato. Il bresciano, di professione saldatore, assistito dall’avvocato Roberto Pizio, che oggi è andato in carcere a trovare il suo cliente, stava guidando sotto l’effetto dell’alcol (aveva un tasso alcolico di 2 gr/litro) e in più con un’auto non assicurata e nemmeno revisionata. Al suo legale ha detto di essere pentito e di aver capito di aver sbagliato. Gianesini è incensurato, ed è probabile che domani il legale chiederà al giudice una misura meno afflittiva del carcere, come ad esempio gli arresti domiciliari. Ai carabinieri, che stanno appurando se il 35enne stesse guidando usando il cellulare, Gianesini aveva detto di non aver visto i due ciclisti in quanto abbagliato dal sole. Intanto la magistratura ha dato il nulla osta per i funerali di Bianchi e Vicardi, due amici di lunga data con uno stesso, tragico destino. La camera ardente sarà allestita domani alle Figlie di San Camillo dalle 8 alle 18, mentre i funerali saranno celebrati mercoledì 18: al Boschetto alle 8.45 avrà luogo quello di Bianchi, mentre alle 9.45 a Cavatigozzi quello di Vicardi. I due pensionati erano stati falciati dalla Volvo V50 del 35enne bresciano. Uno dei due cremonesi era stato sbalzato in un campo, a diversi metri di distanza, mentre l’altro, dopo aver impattato contro il cofano, era caduto a terra sulla strada. Letteralmente spezzate le due biciclette. Per la coppia di amici, che aveva riportato ferite fatali alla testa e al torace, non c’è stato nulla da fare. Intanto il profilo facebook del bresciano è stato inondato di insulti, soprattutto in merito ad un post in cui Gianesini aveva pubblicato la frase: “Segui l’esempio di Gesù…frequenta prostitute e ubriacati con gli amici”.

Sara Pizzorni 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti