6 Commenti

Fotovoltaico, centrosinistra
replica a Forza Italia: 'Tema da
non affrontare a colpi di slogan'

“La complessità del tema fotovoltaico non si presta ad essere affrontato a colpi di slogan”: con queste parole i capigruppo di maggioranza, Roberto Poli (Pd), Enrico Manfredini (Fare nuova la città) e Lapo Pasquetti (Cremona Energia Civile) rispondono alla bordata di Forza Italia sul tema del Fotovoltaico. Un tema che, secondo i consiglieri, “non merita la strumentalizzazione politica cui abbiamo assistito in questi mesi. Perché è un tema complesso e presenta opportunità importanti a fronte di elementi di elementi dii criticità. Per queste ragioni rivendichiamo come forze di maggioranza la correttezza della scelta di Fondazione e della Giunta: scelta di aver valutato ed approfondito la proposta di una Azienda privata che ha ipotizzato un investimento di alcuni milioni di euro per produrre energia pulita. Energia pulita che è una necessità fondamentale nell’ottica del piano nazionale di decarbonizzazione. E che non può essere soddisfatta nel nostro territorio con l’eolico per ovvie ragioni e non per intero dal fotovoltaico sui tetti.

Sarebbe stata corretta la scelta di un no aprioristico? Avrebbe forse evitato polemiche, ma la politica non è solo la ricerca di un consenso facile, ma è la ricerca di un bene comune, anche accettando sfide complesse. Ieri in Consiglio abbiamo presentato un testo che è stato condiviso da tutte le forze consiliari di maggioranza insieme alla Giunta e cha ha trovato il consenso delle forze di minoranza. Un documento che ferma da un lato la proposta in campo del parco, ma rilancia sulla necessità di aprire un confronto con la città, con le associazioni e con le categorie economiche in ordine al tema fotovoltaico. Le polemiche e le strumentalizzazioni che continuano dimostrano come il centrodestra abbia provato a travestirsi da non credibile soggetto ambientalista al solo fine di creare difficoltà alla maggioranza. Ma anche ieri in Consiglio la maggioranza ha dimostrato di trovare sintesi e compattezza, pur su temi in cui, in modo trasversale in tutti gli schieramenti politici, le posizioni possono essere diverse”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Roberto Regonelli

    Buon giorno, da mia profonda convinzione, affermo che a prescindere, non si deve occupare suolo sia per il fotovoltaico, sia? per impianti di bio-gas!
    Di alternative se ne possono creare di nuove e a mio parere, è un argomento escludersi a priori! La natura è già stata defraudata abbastanza in Pianura Padana dall’agricoltura intensiva che fra non molto deve cambiare “passo”! Per problematiche di diversa natura, come: eccessivo consumo di acqua, inquinamento per uso di prodotti chimici per le colture, lo smaltimento dei liquami degli allevamenti intensivi, ecc.
    Perché non pensare di installare il fotovoltaico su strutture mai utilizzate, come le autostrade a mezzo di tralicci che possano sostenere innumerevoli pannelli?

    • Jeppetto

      Concordo pienamente, con tutte le possibilità alternative che ci sono l’unica idea brillante che è venuta alla nostra giunta è quella di occupare un prato… Proprio davanti ad una casa di riposo per anziani, che si sarebbero trovati davanti alle finestre un paesaggio desolante “cibernetico”. Già Cremona non brilla per iniziative concrete positive, ci mancava anche un campo nero. Vogliamo finire ancora sui giornali nazionali come per “non fate figli”? Che pena!

  • Roberto Regonelli

    Sono già state realizzate opere che ho indicato prima, es.sul Brennero ( fonti altovaltese.it) il tratto di barriera interessato dall’impianto fotovoltaico è lungo 1.067 mt. ed alto 5,6 mt., ed ospita 3944 moduli fotovoltaici, capaci di produrre un’energia pari a ca.690.000 KiloWatt/ora annui!
    Quanta energia solare si potrebbe produrre allo stesso modo anche solo su 1/3 dei 19.000 Km di ferrovia e 6000 Km di autostrade, in Italia?
    I ns. amministratori conoscono queste realtà? Ecco perché sono convinto della loro inaneguatezza e della loro incapacità di affrontare problematiche così importanti!

  • Roberto Regonelli

    Mi permetto, inoltre di ricordare agli amministratori che per l’argomento relativo alla destinazione d’uso del terreno di Cremona Solidale, nessuno ha fatto una bella figura! La politica è servizio, concetto semplice ma difficile per molti. Questa non vuol essere una “paternale” da chi ne sa di più, ma un piccolo richiamo, per ricordarvi che la gente, valuta il vs. operato e giudica.
    È per il bene di tutti che siete stati chiamati per svolgere il vs. lavoro di amministratori!

    • Jeppetto

      Hanno fatto una pessima figura! La politica “dovrebbe” essere al servizio del cittadino (che ha votato pensando che poi gli eletti avrebbero fatto le cose “giuste”…) E che amministratori ci ritroviamo?! Che pena!

  • Seppe Marin

    Inoltre, questo bio gas dove finisce? Continuo a ricaricare la macchina con il metano fossile, però i finanziamenti li hanno presi👿Ovvero, nella rete, x cucinare, ecc. ecc. quale metano arriva, quello degli Arabi🙊🙉🙈 l’Italia è una fogna a cielo aperto, non ci sono neppure i depuratori, quello che si ricicla finisce nell’interesse privato👽 riempiendo le tasche di chi gira con i camion a nafta e spreca energie per bruciare senza neanche produrre uno sputo di corrente eletrica😠Bstrd🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖🤖