Cronaca
Commenta5

Festa della Liberazione: per la prima volta nella storia, niente celebrazioni nelle piazze

Un momento della celebrazione dello scorso anno

Sarà un 25 aprile diverso, quello del 2020. L’emergenza sanitaria legata al coronavirus renderà impossibile per la prima volta nella storia repubblicana italiana celebrare nelle piazze e negli spazi pubblici il 75° anniversario della Festa della Liberazione. Il Comune di Cremona celebrerà in modo simbolico questa importante data e nel rispetto delle misure di contenimento un gruppo ristretto di autorità andrà al cimitero e poi in cortiletto Federico Secondo, dove precedentemente verranno deposte le corone – le autorità si raccoglieranno in silenzio visto che non ci saranno nè discorsi, né messe . Tutto questo si svolgerà alla mattina. Poi appuntamento alle 15 dai balconi e dalle finestre: l’Associazione nazionale partigiani invita gli italiani a intonare Bella Ciao, così anche il Comune di Cremona diffonderà le note del canto della resistenza dal palazzo comunale.

© Riproduzione riservata
Commenti