Ultim'ora
Commenta

Avvicendamento dirigenti in
Regione: via Cajazzo, artefice
del ridimensionamento Utin

Manca ancora l’atto formale, ma Luigi Cajazzo, il direttore generale dell’assessorato al welfare della Regione Lombardia, sarà sostituito in questo stesso ruolo da Marco Trivelli, 56 anni, dal 2018 agli Spedali Civili di Brescia. Un avvicendamento di cui dà notizia il Corriere della Sera di oggi e che farebbe parte di una mini rivoluzione interna ai piani alti dell’assessorato, per voltare pagina dopo la travagliata gestione della pandemia. Cajazzo dovrebbe essere spostato in altro ruolo nell’organigramma regionale mentre il nuovo arrivato, con alle spalle una lunga esperienza nella sanità lombarda, viene dato per vicino alla corrente ciellina di Formigoni.

Il dottor Cajazzo è una vecchia conoscenza anche per la sanità cremonese: lo scorso autunno era intervenuto insieme all’assessore Giulio Gallera sulla questione del ridimensionamento dell’unità intensiva neonatale (Utin, o Tin)  spiegando ai medici dell’ospedale Maggiore, in aula magna, come mai fosse necessario tagliare un reparto di eccellenza in quanto il bacino di utenza non era abbastanza vasto.

Quella partita ormai è stata persa per il territorio cremonese. Chissà che l’avvicendamento in Regione non porti novità positive per l’immediato futuro, a cominciare da un potenziamento della medicina territoriale (medici di base) che è stato il vero punto debole nella gestione dell’emergenza Covid.

© Riproduzione riservata
Commenti