Ultim'ora
Commenta

Scuola, servono più spazi:
si lavora per spostare classi
dell'Einaudi in via Milano

Grandi manovre attorno all’edilizia scolastica, anche in vista dei cambiamenti attesi per rispondere alle norme anti Covid in vista del prossimo anno scolastico. Nell’attesa che vengano pronti i locali al piano terra dell’ex provveditorato per collocarvi nove classi dell’Istituto superiore Einaudi attualmente dislocate nell’elementare Bissolati, la Provincia sta lavorando per trasferirle nella attuale sede della Università Cattolica di via Milano, al primo piano, che presenta locali già idonei. L’Ateneo come noto si trasferirà nel nuovo campus a Santa Monica, ma già ora in via Milano ci sarebbero sufficienti spazi per l’istituto che forma grafici, tecnici dei servizi turistici, commerciali, sociosanitari, alberghieri.  Inoltre è in corso una trattativa Provincia – centro Sportivo Stradivari per l’utilizzo della palestra.

Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, il Vice Sindaco Andrea Virgilio era intervenuto in consiglio comunale per spiegare come fosse necessario interloquire d’ora in avanti in maniera continua con la Provincia per l’utilizzo degli immobili scolastici e offrire spazi idonei al distanziamento tra alunni. Nel corso dell’estate il Comune interverrà alla Scuola secondaria di primo grado “A. Frank” recuperando per circa 40mila euro l’alloggio ex custode, così da ottenere più disponibilità di ambienti da utilizzare. Urgente è però recuperare spazi, già da settembre, per i bambini che frequentavano la scuola d’infanzia Martiri della Libertà, ancora inutilizzabile per problemi strutturali, che il Comune intende trasferire al piano terra della primaria Bissolati, dove appunto le aule sono state ‘prestate’ da anni all’Einaudi. g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti