Commenta

Ozono: anche a Cr, come in
altre province della Lombardia,
superata la soglia di allarme

Il forte irraggiamento solare dei giorni scorsi ha favorito l’incremento delle concentrazioni di ozono, che ieri in diverse province hanno superato per la prima volta nell’anno la soglia di allarme. A Cremona la soglia di informazione (media oraria di 180 µg/m3) è stata oltrepassata con un massimo 181 µg/m3. Sforamenti maggiori nelle province di Lecco (con un massimo di 210 µg/m3  a Perledo), Lodi (con un massimo di 194 µg/m3  a Bertonico), Monza con un massimo di 192 µg/m3  a  Meda), Varese (con un massimo di 191 µg/m3  a Saronno Santuario) e Bergamo (con un massimo di 185 µg/m3  nella stazione di Bergamo Meucci e a Calusco d’Adda). Valori inferiori, ma prossimi alla soglia di informazione, in provincia di Milano (max 174 µg/m3 a Arconate), Mantova (173 µg/m3  a Ponti sul Mincio), Brescia (170 µg/m3  nella stazione di Brescia Villaggio Sereno),  Pavia  (163 µg/m3 a Pavia Folperti). Valori più bassi in provincia di Sondrio con un massimo di 139 µg/m3 a Morbegno. In provincia di Como le concentrazioni hanno superato la soglia di allarme (massima media oraria di 240 microgrammi/metrocubo), raggiungendo la concentrazione media oraria di 242 µg/m3 nella stazione di Erba.

© Riproduzione riservata
Commenti