6 Commenti

Cremona, più di 12.200 Euro
0 in circolazione: Inquinanti
e costose per italiano medio

Secondo uno studio di settore coordinato da Facile.it, realizzato su dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nella provincia cremonese risultano ancora iscritte 12.232 automobili Euro 0, corrispondenti al 5,38% del totale vetture ad uso privato registrate.Il quadro peggiora ulteriormente se si allarga l’analisi, infatti considerando le automobili Euro 0-1-2-3 si arriva, in totale, a 57.769; vale a dire che il 25% della auto potenzialmente in strada a Cremona ha 15 anni o più di anzianità.

Considerando l’intera Lombardia, le autovetture a livello provinciale sono distribuite in modo uniforme, se si guarda al rapporto percentuale, la maglia nera della regione spetta alla provincia di Pavia (6,77%, 24.691 veicoli), seguita da Milano (6,60%, 125.824), Mantova (6,50%, 17.815 veicoli), Lodi (6,41%, 9.320) e Sondrio (6,28%, 7.212). Continuando a scorrere la classifica troviamo le province di Brescia (6,07%, 50.129), Como (5,97%, 24.492 auto private), Varese (5,55%, 33.515 veicoli) e Bergamo (5,53%, 38.889). Chiudono la graduatoria lombarda le province di Lecco (5,45%, 12.022 autovetture), Cremona (5,38%, 12.232) e Monza e Brianza (4,72%, 27.220 autovetture).

In troppi quindi, continuano a circolare con auto vecchie pensando di risparmiare, ma autovetture che hanno 15 o più anni alle spalle, oltre ad essere dannose per l’ambiente e, potenzialmente, meno sicure sulle strade, hanno anche inevitabili conseguenze negative sul portafogli, con costi maggiori non solo su manutenzione e carburante, ma anche sull’RC auto.

La buona notizia è che, con un numero così ampio di auto estremamente vecchie, saranno molti gli italiani che potranno usufruire dei nuovi incentivi statali previsti chi acquista un’autovettura Euro 6. Per poter usufruire del massimo bonus, che tenendo in considerazione tutte le agevolazioni nazionali può arrivare in alcuni casi fino a 10.000 euro, è necessario rottamare proprio un veicolo Euro 3 o inferiore…. modelli che, a quanto pare, in Italia non scarseggiano.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Acciaio Rapido

    Bla bla bla…. vogliono solo farci cambiare le auto, pagatecele! Guardando i dati cremona in percentuale é quella che ne ha di meno in Lombardia e molti studi hanno dimostrato che le auto moderne emanano più polveri sottili, pertanto risultano essere più inquinanti delle vecchie

    • Mirko

      E qui parliamone non é proprio così come dici

      • Acciaio Rapido

        parliamone di cosa, che inquinano meno le auto vecchie? Uno studio lo conferma! Il filtro antiparticolato crea polveri sottili, pericolose perché inalabili le auto sopratutto le piu vecchie, non scompattato lo.scarico emanando particelle molto grandi e non inalabili, queste cadono al suolo, sono ugualmente inquinanti ma meno pericolose per il nostro organismo

  • Abiff

    Qualcuno si tiene l’auto vecchia “pensando di risparmiare”. Bella questa! Con quello che costano le auto nuove – e quanto si svalutano nel tempo che impieghi ad arrivare a casa dal concessionaria – ne paghi di riparazioni!

    • Acciaio Rapido

      Concordo

  • Seppe Marin

    Acciaio rapido laureato in fisica della strada.